ESTERO - 08/05/2020

Brasile, il premio di preparazione spetterà al primo club

La CBF sta per varare una regola per tutelare i club che formano i giovani sin dall'attività di base

Il futsal sogna di poter applicare il meccanismo di solidarietà della FIFA, già valido per il calcio. Per ogni trasferimento internazionale di un giocatore, il club che forma l’atleta ha diritto al 5% degli importi coinvolti nella transazione. Lo riferisce il portale della Liga Nacional de Futsal brasiliana, il campionato più importante al mondo.

In cosa consiste il meccanismo di solidarietà?

In ottemperanza alla legge federale n. 9.615, nota come Legge Pelé, la Confederazione Calcistica Brasiliana (CBF), con il sostegno delle Federazioni statali, rilascia il certificato di club di addestramento (CCF), progettato per proteggere i club che investono, tempo e denaro nella preparazione degli atleti. Al fine di acquisire il documento, i team sono tenuti a rispettare diversi requisiti stabiliti, come la struttura del lavoro, l’assistenza medica, l’assistenza educativa, tra gli altri stabiliti dalla CBF.

Il presidente della Federazione Calcistica di Pernambuco (FPFS), Luiz Cláudio, ha rivelato che esiste una proposta della FIFA, promossa insieme alla Conmebol (Confederazione Calcistica Sudamericana), per varare una legge che regoli questa specifica materia in ambito sportivo.

”Non esiste una legge che regolamenti la preparazione dei giocatori nel futsal, esiste solo nel calcio. A partire dal 1 ° giugno 2020, ma non so se qualcosa cambierà a causa della pandemia, per tutti gli atleti di futsal dai dieci anni di età, nel momento in cui l’atleta si iscrive alla Federazione di un qualsiasi Stato, verrà automaticamente iscritto alla Confederazione Brasiliana di Futsal (CBFS) e di fatto CBF. Ciò significa che, a partire dal 1 giugno, il futsal club diventerebbe la base del lavoro di preparazione”, ha dichiarato Luiz Cláudio, il quale ha anche spiegato come funzionerebbe nel concreto il meccanismo di solidarietà per il futsal.

”L’atleta è stato iscritto nella Federazione Statale da una specifica squadra all’età di 10 anni, all’età di 14 anni si trasferisce in una squadra di calcio, all’età di 16 anni diventa un professionista e va all’estero, quindi la società che lo ha ’preparato’ diventerebbe quella al quale era iscritto a 10 anni e a cui andrebbe la percentuale. Finora non è stato così perché non esiste un regolamento”.

 

CLICCA QUI PER LEGGERE IL SERVIZIO ORIGINALE


  SERIE A - 03/06/2020
#futsalmercato, la trattativa è chiusa, ecco l'annuncio: Silon alla CDM Genova!

Le vicende degli ultimi giorni hanno frenato ma non bloccato l'ufficializzazione del re dei bomber di A2, arrivata in mattinata. Si alza il sipario sull'arrivo all'ombra della Lanterna del pivot brasiliano ex Real Rogit. Presto potrebbero esserci ulteriori novità

[...]
  SERIE B - 03/06/2020
Un prospetto di valore sul #futsalmercato: Vinicius De Oliveira è svincolato

Il talentuoso universale brasiliano, nell'ultima stagione in forza all'Olympique Ostuni, si guarda attorno in cerca di una nuova avventura. Nel suo passato anche esperienze nelle categorie superiori tra le fila di Ponzio Pescara, Imola e Samb

[...]
area rosa
  SERIE A2 - 01/06/2020
La Union Fenice chiude i giochi: comunicata la cessazione dell'attività

La società mestrina ha spiegato i motivi della decisione assunta nei giorni scorsi dal Direttivo con un post ufficiale sulla sua pagina facebook. I ringraziamenti della dirigenza ad atlete, corpo tecnico e sponsor per il sostegno

  ESTERO - 03/06/2020
#futsalmercato, è l'oggetto del desiderio delle 'big': tutti su Cainan De Matos

Da brutto anatroccolo nel Belpaese a stella ricercatissima della Primera Division, con tanto di terzo posto conquistato col suo Valdepenas e all'orizzonte la sfida dei playoff. L'ex Martina, Cisternino, Napoli e Came Dosson sarebbe conteso dalle più forti compagini iberiche

[...]
  ESTERO - 03/06/2020
#futsalmercato (e non solo), i dubbi di Sampaio: "Potrei smettere di giocare"

L'emergenza sanitaria e una stagione a dir poco tribolata impongono al bomber una profonda riflessione: "Lo scorso anno è stato veramente duro. La priorità è la famiglia, e mio figlio di cinque anni: troppi spostamenti non fanno bene. Se problematici ancor di più"

[...]
altre notizie
   SERIE A2 - 02/06/2020
   ESTERO - 01/06/2020
   ESTERO - 01/06/2020
   SERIE A - 01/06/2020
   ESTERO - 31/05/2020
   ESTERO - 29/05/2020
   VARIE - 27/05/2020
   ESTERO - 27/05/2020
   SERIE A - 26/05/2020
   ESTERO - 26/05/2020
   ESTERO - 26/05/2020
   SERIE A - 25/05/2020
   ESTERO - 23/05/2020
   SERIE A - 22/05/2020
   SERIE A2 - 22/05/2020
top news
>> LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
in collaborazione con Apri Collaborazioni