SERIE C1 - 26/03/2020

Molise, Di Cristinzi ai club: "Ora è impossibile avanzare qualsiasi ipotesi"

Il presidente regionale ha scritto una lettera a tutte le società: "Restiamo a casa consapevoli che, così facendo, daremo il nostro contributo alla sconfitta di questo nemico invisibile. Poi, insieme, studieremo modalità, eventuali deroghe e altre necessità, senza stravolgere regolamenti e diritti"

Il presidente del Comitato Regionale del Molise, Piero Di Cristinzi, ha voluto dire la sua in una lunga lettera aperta destinata a tutte le società del territorio, nella quale ha invitato tutti i tesserati, ma anche cittadini e comuni simpatizzanti, a rispettare le decisioni della Lega Nazionale Dilettanti.

”Cari Presidenti, Dirigenti, Tecnici, Calciatori, Calciatrici, Arbitri e Tifosi, spero fortemente che siate tutti in buona salute, unitamente ai vostri cari. Il calcio credo sia per tutti parte importante della nostra vita sociale, ma valore prioritario è la salute che, mai come in questo momento, è ad alto rischio.

Dopo circa due settimane di fermo di tutte le attività calcistiche, come da comunicazione della Lega Nazionale Dilettanti del 9 marzo 2020, provvedimento peraltro già anticipato dal C.R. Molise fin dalla metà del mese di febbraio, quando erano state già annullate le riunione zonali programmate e limitata la presenza presso la sede regionale e quelle provinciali ai dirigenti di società, è stato disposto il blocco delle attività, la chiusura degli uffici federali regionali e provinciali e suggerito l’utilizzo dei sistemi on-line, visto il diffondersi del virus in particolare nelle regioni del Nord Italia.

Ho ritenuto opportuno raggiungervi con questa mia comunicazione anche perché, in questi giorni, ricevo spesso telefonate volte a conoscere eventuali ipotesi sul futuro della stagione calcistica in corso. Vorrei tanto potervi dare delle risposte, ma al momento è impossibile avanzare qualsiasi ipotesi: tutti siamo consapevoli che ci troviamo a combattere un mostro insidioso e l’unica possibilità a nostra disposizione è la prevenzione, applicando scrupolosamente le disposizioni governative come abbiamo fatto in questo periodo con grande senso di responsabilità e come dobbiamo continuare a fare.

”Restiamo a casa” consapevoli che, così facendo, daremo il nostro contributo alla sconfitta definitiva di questo nemico invisibile. In questi giorni mi sento frequentemente con i vertici federali e con i colleghi delle altre regioni: tutti auspicano di poter concludere la stagione sportiva. Insieme andranno studiate modalità, eventuali deroghe e altre necessità che vadano incontro alle società, senza stravolgerne i regolamenti e i diritti.

Nei prossimi giorni, intendo raggiungere telefonicamente tutti i presidenti delle società, al fine di avere un quadro indicativo dello stato di fatto delle stesse, per poter, con un po’ di ottimismo, pensare al prossimo futuro. Saranno importanti le vostre considerazioni, per far ripartire un sistema basato su fondamentali valori umani e sociali. Con l’auspicio di potervi incontrare molto presto, sicuro come sempre della vostra fattiva collaborazione, vi saluto con affetto.

Piero Di Cristinzi”.

 

 

Regioni già pubblicate: Calabria, Emilia Romagna, Basilicata, Veneto, Lazio, Sicilia, Umbria, Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Puglia, Trentino Alto Adige, Liguria e Sardegna


  SERIE A - 04/04/2020
Nicolodi e la quarantena: "Mi alleno per farmi trovare pronto quando si riparte"

Il folletto di Mormaco sta seguendo il piano di lavoro per restare in forma, raccontando come trascorre il tempo in questo periodo in restrizioni. "Mi piace vedere le partite storiche di BNL e Marca: sono curioso, mi piace conoscere la storia del nostro sport in Italia"

[...]
  SERIE C1 - 26/03/2020
Che ne sarà della stagione? Pietrunti: "Serve maggior senso di responsabilità"

"La mia impressione è che la data del 3 aprile sarà sicuramente prorogata – sottolinea il team manager dello Sporting Campobasso. - Trovare una soluzione a questo problema non è così semplice: non vorrei trovarmi nei panni di chi dovrà farlo"

[...]
area rosa
  SERIE C - 26/03/2020
Che ne sarà della stagione? Giuditta: "Aspettare è l'unica soluzione"

Il responsabile del calcio femminile molisano: "Non credo ci siano grandi problemi a proseguire e terminare i campionati in estate, ma si potrà avere un quadro più chiaro solamente dopo Pasqua"

  SERIE A2 - 03/04/2020
Sanginario ci spera (ma non troppo): "Vorrei tanto concludere questo campionato"

Il tecnico del CLN Cus Molise analizza con amarezza l'inattività forzata, ma non ha perso del tutto la fiducia: "Peccato perchè stavamo attraversando un periodo molto positivo mentalmente. Mi auguro che si possa ripartire, anche se a maggio. Stiamo già lavorando per il futuro"

[...]
  SERIE C1 - 26/03/2020
Che ne sarà della stagione? Roccio: "Il momento è surreale, richiede sacrificio"

Il pensiero del presidente del Roccaravindola: "Se ognuno di noi fa il proprio dovere torneremo presto alla normalità, ahimè dubito però che sia possibile entro il 3 aprile. Credo si andrà anche oltre Pasqua, spero comunque di poterci giocare il campionato sul campo"

[...]
altre notizie
   SERIE A - 31/03/2020
   SERIE A2 - 04/03/2020
   SERIE U19 - 14/01/2020
   SERIE U19 - 28/10/2019
   SERIE U19 - 24/10/2019
   SERIE U19 - 24/10/2019
   SERIE U19 - 21/10/2019
   SERIE U19 - 14/10/2019
   SERIE U19 - 07/10/2019
   SERIE C1 - 04/10/2019
   GIOVANILI - 26/09/2019
   COPPA ITALIA C - 21/09/2019
top news
>> LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
in collaborazione con Apri Collaborazioni