SERIE B - 04/12/2020

Zamboni non si nasconde: "Questa Futura punta a un campionato di vertice"

L'ex Active Network è tra gli elementi di spicco del roster di mister Fiorenza: "La squadra è molto giovane e i ragazzi stanno crescendo a vista d'occhio. Quest'anno per loro è una gran bella sfida e noi più grandi dobbiamo accompagnarli in questo percorso"

Dal Lazio alla Calabria, dalla Serie A2 alla Serie B con l’intento di vincere il girone H. Nacho Zamboni è un valore aggiunto in questa Futura, lo si poteva immaginare una volta appresa la notizia del suo trasferimento, è stato confermato nelle cinque partite disputate dai gialloblù. Un giocatore di un’altra categoria, senza dubbio, che si è calato perfettamente e da subito nella realtà della società di Motta San Giovanni.

IL BILANCIO – ”Partiamo dal fatto che il campionato è davvero molto strano. Alle difficoltà di un girone già di per sé competitivo, nel quale abbiamo ambizioni di vertice, si devono aggiungere le difficoltà legate al momento storico che sta attraversando l’Italia ed il mondo intero. Dopo le prime cinque partite abbiamo ottenuto 10 punti su 15, forse potevamo fare di più, ma penso che in ogni caso abbiamo dimostrato tutto il nostro potenziale e di avere le carte in regola per raggiungere i nostri obiettivi. Personalmente cerco di dare il massimo in partita ed in allenamento, poi se avrò fatto bene o meno questo lo dirà solo il campo”.

IL RAPPORTO COL GRUPPO – ”Sono tra i più grandi insieme a Jean (Cividini ndr) e Nino Labate, per il resto la squadra è molto giovane con il 70% dei componenti che ha un’età media tra di 21-22 anni. È una bella sfida anche per loro quella di ritrovarsi a competere per un campionato di vertice, dopo che fino a poco tempo fa la società lottava per altri obiettivi. Noi, più grandi, vogliamo e dobbiamo accompagnarli in questo loro percorso di crescita”.

LA VOGLIA DI TORNARE IN CAMPO – ”Qualsiasi giocatore vorrebbe andare in campo ogni settimana. Se questa pausa ha influenzato positivamente o negativamente non lo saprei dire, certamente dopo la sconfitta con l’Ispica, in cui gli episodi ci sono girati tutti a sfavore, c’era grande voglia da parte nostra di tornare immediatamente in campo. Pazienza, dovremo attendere. Intanto ci stiamo allenando assiduamente per farci trovare pronti quando si tornerà a giocare”.

CAMBIO IN PANCHINA – ”In mezzo c’è stato anche l’avvicendamento in panchina e ci tengo a ringraziare a nome mio e della squadra mister Alfarano. Se sono qui è stato perché lui mi ha scelto. Anche questo però fa parte del nostro sport e non possiamo che rivolgere un grande augurio anche al nuovo mister, Peppe Fiorenza. Se, come speriamo, andrà bene la sua prima esperienza, vorrà dire che tutti avremo fatto bene. Ci stiamo allenando al meglio e assiduamente e, ripeto, attendiamo con ansia di poter tornare in campo il prima possibile”.

(foto: Tripodi)


altre notizie
27/11/2020
Futura, cambia la guida tecnica ma non le ambizioni. [>>]
19/11/2020
Futura, per Everton solo un grande spavento: "Grazie a [>>]
14/11/2020
Futura, ko amaro. L'Ispica passa nel finale, ma il [>>]
13/11/2020
Modafferi tiene alta la guardia della Futura: "Restiamo con [>>]
11/11/2020
Futura, Everton ci crede: "Lavoro ed umiltà per [>>]
08/11/2020
Futura, tre punti e primato confermato: cinque gol in [>>]
06/11/2020
Pannuti capitan... Futura: "Grazie mister Alfarano, [>>]
>> LEGGI TUTTE