SERIE A - 29/05/2020

Il nuovo corso del CMB. Pascale: "Un tecnico italiano per la nostra panchina"

Il dopo-Scarpitti è già cominciato a Grassano. Il direttore sportivo inquadra il profilo puntato senza però escludere una scelta fuori dai confini. E rilancia la bontà del lavoro: "Se la Spagna ha pescato da noi vuole dire che le cose sappiamo farle per bene. Chi va via piange... due volte"

Il giorno dopo l’addio di Fausto Scarpitti, a Grassano già ci si è messi a lavorare per il nuovo che verrà. Certo, il fulmine è stato più che mai a ciel sereno, e anche se un giorno sarebbe potuto accadere quello che ha stonato e dato fastidio sono stati i modi e i tempi con i quali si è attuata questa rivoluzione.

”Indubbiamente quando ti cambia tutto dalla mattina alla sera è più che naturale che oltre alla perplessità subentri anche un pizzico di rabbia - ci dice il direttore sportivo Angelo Pascale. - Certo, ora la società si ritrova a dover rivedere la programmazione e le scelte fatte assieme a Fausto. Poi che arrivi la chiamata all’improvviso ci può stare, ma noi siamo più vogliosi di dimostrare, come ha detto il presidente Auletta, che il nostro progetto va avanti ed è più che mai solido”.

Dunque, il Signor Prestito guarda dritto al futuro mettendosi alle spalle quello che è stato il giovedì dell’addio. Pascale rafforza le sue parole.

”Noi siamo fieri di rappresentare una piccola comunità ma anche una regione. Siamo orgogliosi di sapere che chi viene a giocare a Grassano lo fa piangendo... ma piange due volte quando va via. E se anche dalla Spagna hanno pescato da noi, vuol dire una sola cosa: che noi sappiamo lavorare bene. E ci tengo a dire che se è vero che tutti coloro che vengono al CMB danno tanto al CMB, anche il CMB dà tanto a loro e questo non deve mai essere dimenticato”.

Il primo snodo del nuovo progetto agonistico sarà quello della scelta dell’allenatore che prenderà in mano la conduzione del Signor Prestito CMB. Il disse grassanese ha le idee abbastanza chiare in merito.

”Ci stiamo guardando attorno e per attorno intendo anche fuori dell’Italia. Ma dobbiamo sempre tenere in ferma considerazione che del domani, con tutto quello che è successo, non v’è certezza. Quindi andranno analizzate diverse situazioni e sovrapposte ai profili che stiamo valutando. L’intenzione resta quella di affidare la panchina a un allenatore italiano che permette una gestione meno complessa anche della situazione logistica. Ci stiamo lavorando e penso che già nel weekend questo tassello lo andremo a sistemare”.


altre notizie
13/07/2020
#futsalmercato, il Signor Prestito CMB lanciato su un altro [...]
10/07/2020
#futsalmercato, la nostra Anteprima era Yera: una promessa [...]
08/07/2020
Divisione commissariata, Auletta serafico: "La nomina di [...]
05/07/2020
Signor Prestito CMB, il settore di base è ora Scuola di [...]
04/07/2020
L'Anteprima genera un'altra ufficialità: Nicolas [...]
03/07/2020
#futsalmercato, il Signor Prestito CMB continuerà a [...]
02/07/2020
Galliani al CMB con tanta voglia di fare: "Sicuro che [...]
>> LEGGI TUTTE