SERIE A2 - 01/11/2020

Città di Sestu, il pomeriggio di Halloween è una festa: finalmente i tre punti

Grande prestazione dei ragazzi di Wilson che superano la Roma per 7-4 scacciando le "streghe" dopo due sconfitte di fila. Asquer e Atzeni decidono il primo tempo, doppio Salas e Santos riportano la parità. Cau, Ramanda, Bueno e Francini per l'allungo decisivo degli isolani

Cuore, grinta, tenacia e tanto, tantissimo carattere, così il Città di Sestu scaccia le streghe nel pomeriggio di Halloween e raccoglie i primi tre punti stagionali andando a superare per 7-4 la Roma Calcio a 5 al termine di un match dalle mille emozioni.

I padroni di casa recuperano Asquer ma devono rinunciare a Renan e partono con il quintetto iniziale formato da Muscas, Cau, Casu, Francini e Ramada, la risposta avversaria è affidata a Rodriguez, Batata, Tirapo, Filippo Teramo e Santos.
Dopo la classica fase di studio che caratterizza i primi minuti, sono Cau e Santos a prendere l’iniziativa e scuotere la gara con il primo che manca di poco lo specchio per due volte mentre il pivot ospite prima impegna severamente Muscas e poi fa tremare la traversa, anche Tirapo, qualche istante più tardi, colpisce un legno con una bordata dalla distanza.

Intorno alla metà del primo tempo i locali iniziano a spingere e vengono premiati al 10’08”: tutto nasce da un’azione personale di Bueno che si spegne sul fondo ma al momento della conclusione viene disturbato guadagnandosi una punizione dal limite, alla battuta della stessa si presenta Asquer ed il capitano fa esplodere il mancino che non lascia scampo al portiere romano.

La reazione dei giallorossi non si fa attendere, Muscas si trasforma in Superman e sventa su Teramo, Tirapo e Santos, non è da meno il suo collega Rodriguez quando chiude la porta a Cau, in mezzo a tutto Ramada colpisce il palo, ma al 17’56” deve arrendersi al tap-in vincente di Atzeni, primo gol in A2 per il classe 2000, sul tiro velenoso scagliato da Bueno.
Nelle battute finali prima dell’intervallo la Roma ha due grosse opportunità per ridurre lo svantaggio però Santos spara alto mentre Tirapo, tutto solo dentro l’area di rigore, spreca clamorosamente ed il risultato al duplice fischio è di 2-0 per i sestesi.

Nella ripresa esce meglio dagli spogliatoi la squadra allenata da Di Vittorio, Pazetti e Santos spaventano e poi Salas colpisce incredibilmente il palo da pochi passi, Francini è il più pericoloso dei campidanesi ma prima manca l’obiettivo di pochi centimetri e poi viene murato da Rodriguez.

I capitolini continuano a spingere e trovano il gol al 7’53” con la sassata dalla distanza di Salas che sorprende Muscas, poco prima egregio su Tirapo, e poi riescono a portare i rossoblù a quota cinque falli intorno a 9’ minuto, ci pensa Asquer al minuto 11’16”, nuovamente su punizione, a ricacciare indietro gli ospiti realizzando il 3-1.

La partita sale di livello ed iniziano le emozioni forti: al 12’26” viene fischiato contro Ramada un fallo discutibile che costa il tiro libero, dai dieci metri si presenta Salas ma Muscas respinge, pochi giri di lancette più tardi la Roma piazza l’uno-due che porta al pari grazie a Santos, mischia in area, e Salas, palla alle spalle della difesa e tocco ad eludere l’uscita del portiere.

Sulla cresta dell’onda i giallorossi continuano a macinare e si procurano un altro libero al 14’30”, questa volta si incarica Santos della conclusione però il risultato non cambia e Muscas si prende ulteriormente la scena ed a rendere veramente importante il suo intervento ci pensa Cau 9 secondi più tardi quando, su un gran lancio di Ramada, realizza il gol del 4-3 con una stupenda conclusione in controbalzo.

La sfida cambia letteralmente volto ed in meno di mezzo minuto i ragazzi di Wilson piazzano lo strappo decisivo: al 15’06” Ramada pesca il jolly su calcio piazzato e firma il 5-3, poco dopo Francini si trasforma in Alberto Tomba e apparecchia il 6-3 siglato da Bueno che, di fatto, rende vana anche la carta Tirapo come quinto di movimento.

Per completare la festa manca solo la firma di Francini, l’albiceleste prima trova Tirapo sulla sua strada ma ad 1’31” dal termine trova la prima realizzazione nell’isola deviando di testa un perfetto lancio di Muscas che, con questo assist, impreziosisce una prestazione monstre, la rete di Colletta a 5 secondi dal triplice fischio serve solo per le statistiche.
Una grande prestazione collettiva permette al Città di Sestu di muovere la classifica e di godersi un successo meritato, per dare seguito al momento positivo i rossoblù dovranno ripetersi sabato prossimo al PalaGems contro la Nordovest.

CITTA’ DI SESTU-ROMA 7-4 (pt 2-0)
CITTA’ DI SESTU: Muscas, Ramada, Casu, Cau, Francini, Corona, Asquer, Atzeni, Trincas, Bueno, A. Lintas, T. Lintas. All. Wilson
ROMA: Rodriguez, Batata, Tirapo, F. Teramo, Santos, Di Nappo, Zapella, S. Teramo, Pazetti, Vitale, Salas, Colletta. All. Di Vittorio
ARBITRI: Filippi (Bergamo), Di Micco (Cinisello Balsamo). Crono: Dessi (Oristano)
MARCATORI: pt 10’08’’ Asquer (S), 17’56’’ Atzeni (S), st 7’53’’ Salas (R), 11’16’’ Asquer (S), 12’54’’ Santos (R), 13’31’’ Salas (R), 14’39’’ Cau (S), 15’06’’ Ramada (S), 15’35’’ Bueno (S), 18’29’’ Francini (S), 19’55’’ Colletta (R)
NOTE: ammoniti F. Teramo (R), Salas (R), Asquer (S)

Mattia Bullita
Ufficio Stampa Città di Sestu


altre notizie
30/10/2020
Città di Sestu, adesso serve una scossa. Casu: "E' [>>]
23/10/2020
Città di Sestu, un altro derby per rialzarsi. Cau presenta [>>]
18/10/2020
Il Città di Sestu punito dall'ex Sergio Rocha: il [>>]
16/10/2020
Città di Sestu, ora si fa sul serio! Alla prima è subito [>>]
10/10/2020
Il Città di Sestu brilla nel derby dell'Isola: finisce [>>]
30/09/2020
Città di Sestu, ok in amichevole: Francini al cubo, [>>]
28/09/2020
Città di Sestu, Sandro Mura a tutto tondo: "Ci toglieremo [>>]
>> LEGGI TUTTE