SERIE A2 - 23/05/2020

Leo Tuoto, una dedica commossa al Real Rogit: "Mi sono sentito un privilegiato"

L'allenatore cosentino esterna tutti i suoi sentimenti al termine dell'avventura di Rossano Calabro, che si è interrotta a un passo dal sogno: "Grazie alle persone che in questi cinque anni hanno creduto in me. Ho lavorato al fianco di un presidente di sani principi"

Un post su facebook. Una dedica piena di sentimenti. I ricordi di cinque anni di grandi emozioni. Un percorso indimenticabile in sella a quella che era diventata una gran bella (e seria) realtà del futsal calabrese e italiano. Il Real Rogit non ci sarà ai nastri di partenza della prossima Serie A e quello che è stato il suo condottiero nel lustro di presenza in campo nazionale saluta tutti ed esce di scena.

Così Leo Tuoto su facebook.

”Con mio immenso rammarico finisce un’avventura che difficilmente potrò dimenticare, un’avventura che mi ha fatto sentire un privilegiato. Tutto questo, grazie alle persone che in questi cinque anni, in queste ufficiali 136 panchine, hanno creduto in me, e sognato con me: in primis, il Presidente Gianluca Converso e la Presidentessa Sabina Sommario, poi il piccolo Giuseppe e tutti i dirigenti e giocatori del Real Rogit.

Ho avuto la possibilità, in questi cinque anni, di lavorare al fianco di un Presidente di sani principi, che pian piano è diventato un amico, con una immensa passione per il futsal, una persona la cui fiducia spero sia stata ripagata con il lavoro e le belle soddisfazioni maturate: le vittorie di questi anni sono state impagabili, emozioni uniche, a partire dalla finalissima playoff disputata lo scorso anno, che ci ha visto ad un piccolissimo passo dalla massima serie, arrivando sino al primo posto siglato all’interruzione di questo campionato, passando ovviamente per la Final Eight nazionale di Coppa Italia e per altri scontri di cui ancora rivivo le emozioni.

È difficile vedere il Real Rogit lasciare il mondo del calcio a 5 da squadra neo-promossa in serie A, ma la vita è piena di ostacoli come questo.. e questo momento non potrà di certo cancellare tutto ciò che di buono è stato fatto, e tutto ciò che il Real Rogit ha lasciato al mondo del futsal.

Sono stati anni di grande serenità e soddisfazione per me, ed è per questo che ci tengo moltissimo a ringraziare tutte le persone che hanno dato il loro contributo in questo grande progetto e tutti coloro che, anche per un attimo, ci hanno creduto davvero. Siete stati tutti fondamentali in questa magnifica corsa.

Auguro un grande in bocca al lupo a tutti i miei ragazzi, che hanno dimostrato di essere dei veri professionisti in questi anni, e sottolineo ancora una volta la mia immensa gratitudine nei confronti della famiglia Converso, ma soprattutto degli amici Gianluca e Sabina per quello che hanno fatto per me, per la stima e l’affetto dimostrati, per la loro presenza.

Sarò per sempre legato a questi colori e a queste persone, sperando che questo non sia un addio, ma un semplice arrivederci”.

E ora per Leo può cominciare una nuova avventura... sempre da protagonista.

 

 

Nella foto: Leo Tuoto assieme al presidente Gianluca Converso


altre notizie
28/04/2020
Madeo: "Il Real Rogit si aspetta di giocare in Serie A". Ma [>>]
19/04/2020
Converso chiede elasticità: "Bisognerà capire quanti club [>>]
06/04/2020
Real Rogit, Tuoto: "Situazione difficile, siamo pronti a [>>]
15/03/2020
Che ne sarà della stagione? Converso: "Rogit-Melilli, [>>]
04/03/2020
Cento volte Silon! "Pensiero fisso, vogliamo portare il [>>]
28/02/2020
Real Rogit, Castrogiovanni: "Pensiamo a noi stessi, non [>>]
28/02/2020
E il Rogit non vuole cederla, Silon: "E' lunga, [>>]
>> LEGGI TUTTE