SERIE A2 - 28/04/2020

Madeo: "Il Real Rogit si aspetta di giocare in Serie A". Ma senza Spadafora?

Il direttore generale dei bizantini fa il punto sulla situazione: "L'intento della società è di poter disputare la massima categoria. Problemi di budget? Per quest'anno siamo in linea con quanto stabilito". Allarme main-sponsor: è in procinto di salutare Rossano?

Se nel girone A la lotta per il primo posto era la più ”ingarbugliata” del campionato di Serie A2, con ben quattro pretendenti alla promozione diretta, e nel girone B il Real San Giuseppe aveva fatto il vuoto anche contro un super-Fuorigrotta, nel girone C è un vero peccato non poter assistere all’epilogo della battaglia sportiva tra Melilli e Real Rogit.

I calabresi di mister Tuoto, dopo avere sfiorato la massima serie nella scorsa stagione, fermati solo in finale play-off, quest’anno guidati da un Silon in grande spolvero (capocannoniere del girone) hanno rafforzato ulteriormente la propria candidatura al salto di categoria.

”Squadra e società, rispetto all’anno scorso, sono cresciute complessivamente sotto tutti gli aspetti”, conferma il direttore generale Giuseppe Madeo, che fa il punto della situazione contattato dalla nostra redazione.

- Direttore, nuovamente la Serie A sfiorata sul campo, ma è lecito attendersi che per il prossimo anno, nella speranza che si possa tornare a giocare regolarmente, il Real Rogit possa essere ai nastri di partenza del massimo campionato nazionale...

”Il desiderio fino a prima della pandemia era proprio questo ed a conferma di ciò il Real Rogit ha voluto mantenere tutti i suoi giocatori. Un aspetto da apprezzare senza dubbio, anche perché ci si giocava la vittoria del campionato e non sarebbe stato giusto farsi trovare spiazzati. Problemi di budget? La società ha fatto i suoi conti per questa stagione ed è in linea con quanto stabilito. I costi di gestione non condizioneranno la prossima annata. In ogni caso ad oggi navighiamo a vista e non stiamo pensando alla programmazione futura. Serve avere maggiori certezze”.

E nel futuro, lo stesso Madeo, nel corso della trasmissione ”Passione Futsal” di Calabria Futsal, ha anche comunicato che le strade tra Rogit e Spadafora, main sponsor del Real, stanno incanalandosi verso la separazione.

”Credo che sia molto difficile, anzi lo escludo. Spadafora ha in mente altri progetti, non so i dettagli del futuro, ma dalle informazioni che lui stesso mi ha dato è un progetto importante. Non proseguirà su Rossano e lui, grande appassionato di questa disciplina, pensava di avvicinarsi ad una società di Serie A2 con le sue aziende e con le sue partnership”.

Puntare sui settori giovanili può essere un elemento importante per il prossimo campionato. Che ne pensa Madeo?

”Il nostro settore giovanile può rappresentare un altro punto di partenza, ma è pur vero che c’è una difficoltà comune a tutte le società, ovvero i costi economici per la sanificazione degli impianti ed anche per l’applicazione dei protocolli sanitari. Tutto ciò comporta grandi punti interrogativi nella programmazione...”.

- Facendo un passo indietro, quale è la sua idea su come concludere questi campionati e come valuta in generale l’annata del suo Rogit?

”Dal mio punto di vista non ci sono i presupposti per tornare a giocare e la cosa ideale sarebbe quella di cristallizzare le classifiche con il Real Rogit che avrebbe diritto a disputare la Serie A il prossimo anno. Se ripenso a questa stagione il giudizio non può che essere positivo. Da una parte resta il rammarico per la mancata qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia, seppure queste poi non siano state disputate, mentre è stata sicuramente esaltante la vittoria contro il Melilli nel match di andata con la rete di De Luca a venti secondi dalla fine”.


altre notizie
23/05/2020
Leo Tuoto, una dedica commossa al Real Rogit: "Mi sono [...]
19/04/2020
Converso chiede elasticità: "Bisognerà capire quanti club [...]
06/04/2020
Real Rogit, Tuoto: "Situazione difficile, siamo pronti a [...]
15/03/2020
Che ne sarà della stagione? Converso: "Rogit-Melilli, [...]
04/03/2020
Cento volte Silon! "Pensiero fisso, vogliamo portare il [...]
28/02/2020
Real Rogit, Castrogiovanni: "Pensiamo a noi stessi, non [...]
28/02/2020
E il Rogit non vuole cederla, Silon: "E' lunga, [...]
>> LEGGI TUTTE