VARIE - 30/04/2020

Esecutivo al lavoro a distanza: le società sono stufe di restare ad aspettare!

Primo appuntamento on-line nel pomeriggio per i componenti dell'arco consiliare: si devono decidere le modalità per chiudere la stagione 2019/2020 e verificare le condizioni per avviare la prossima. Nasce un cartello dei club minori: sta raccogliendo adesioni in A2 e B

L’appuntamento è fissato per le ore 17, rigorosamente in video-conferenza - o meglio, come si usa dire ormai comunemente, in conference-call - con un ordine del giorno obbligato: l’eventuale chiusura dei campionati in corso, con i conseguenti meccanismi per retrocessioni, promozioni ed eventuali assegnazioni di titoli; e l’impostazione delle regole per l’iscrizione, la partecipazione al gioco e tutti gli aspetti rilevanti per i campionati della prossima stagione.

Quello che, insomma, adesso serve per iniziare a fare un minimo di chiarezza dopo uno stallo operativo che si avvia verso i due mesi: se si considera che il blocco dei campionati è stato dichiarato il 5 marzo ma già l’ultimo turno, giocato il 29 febbraio, aveva registrato il rinvio di numerose partite per le prime restrizioni dovute al Coronavirus, si può immaginare quanto tempo si sia perso per cercare di dare le risposte che le società si attendono da chi deve curare e tutelare i loro interessi.

Verrebbe da dire meglio tardi che mai. Proprio per niente! Perché davanti a noi si sta presentando una delle crisi economiche peggiori di sempre, che farà precipitare il PIL italiano a -8% e che produrrà una grande incertezza in tutto il pianeta, e alle società non si può certo stare a dire ”aspettate e vediamo che succede”: sarebbe il più clamoroso degli autogol, che castigherebbe senza possibilità di appello una partita giocata finora in assetto passivo da chi, invece, sarebbe dovuto subito partire all’offensiva, senza aspettare l’ultimo istante per provare a fare qualcosa di concreto.

Perché ci sono anche quelle società che si sono stufate di assistere a questo teatrino dove gli attori indossano i panni di personaggi affatto interessati alle vicende del futsal. E così diverse di loro hanno preso l’iniziativa di formare un cartello nella speranza di coinvolgere anche i club più riluttanti, indipendentemente se siano di A2 o B. Lo spunto è partito da Luigi Lauritano, numero uno della Junior Domitia, che ha elencato undici punti di cui l’istituzione centrale dovrà tenere conto adesso che verranno pianificati gli oneri da sostenere per affrontare la nuova stagione, cavalcando il cavallo di chi chiede che la Divisione sia al servizio delle società e non le società al servizio di un palazzo che fin qui ha solamente assistito al non evolvere degli eventi.

Ben venga il concilio istituzionale, anche se a distanza, dal quale le società si aspettano fatti concreti e tangibili da subito. Ci sarà poco spazio per le semplici teorie: in tempi di crisi occorre avere idee chiare e progetti fattibili e attuabili, così come le determinazioni che dovranno valutare i consiglieri che oggi si riuniranno, siano quelle non solo di prendere in mano i regolamenti per emettere ”sentenze” impensabili davanti ad un evento che ci sta mettendo in ginocchio impietosamente, ma di usare il buon senso e aprire la porta a chi questa disciplina ha entusiasmo e risorse per sostenerla. Dando merito al merito e guardando al futuro con attenzioni costruttive e non ancorate a vincoli normativi che in tempi di Covid-19 non hanno né senso e forse nemmeno valore.

Il documento che uscirà da questo incontro (e pensiamo anche da uno successivo programmato, a quanto pare, per l’inizio della prossima settimana) servirà per far capire alle società che la Divisione intende perseguire un indirizzo chiaro e unitario, votato collegialmente da tutto l’esecutivo e da recapitare possibilmente al più presto al quarto piano di piazzale Flaminio per una presa di visione. Ma sia chiaro, non sarà questo il confronto che andrà a sostituirsi al Consiglio Direttivo, unico organo deputato a livello normativo per prendere decisioni, ma alla convocazione del Consiglio Direttivo bisognerà arrivare nei prossimi giorni, per forza di cose, perché lo imporranno le decisioni che assumerà il Consiglio Federale dell’8 maggio e queste decisioni dovranno essere avocate e attuate anche nel calcio a cinque.

Siamo arrivati all’imbocco del rettilineo finale: speriamo di cuore che lo sprint lanciato da oggi sia vincente.

RICEVIAMO VIA MAIL E PUBBLICHIAMO UNA NOTA DEI CONSIGLIERI - In merito alla richiesta di partecipare alla riunione di giovedì 30/04/2020, pervenutaci dal Segretario della Divisione, ci teniamo a precisare che NON SI TRATTA DI UN CONSIGLIO DIRETTIVO.

Siamo sempre stati e saremo sempre disponibili a un confronto che possa generare proposte o interventi a favore della nostra disciplina ma non presteremo il fianco a ulteriori giochetti pseudo politici sulla pelle di questo movimento.

Ben venga il confronto di oggi, ma è opportuno precisare a tutte le nostre Società che purtroppo nulla di quello che sarà oggetto di discussione potrà finire mai su un qualsiasi Comunicato Ufficiale.

L’unico organo che può prendere decisioni ed avere un riconoscimento Federale è quel Consiglio Direttivo che stiamo continuando a chiedere e che non riusciamo ad ottenere.

Altre Componenti hanno fatto e stanno convocando Consigli Direttivi (la L.N.D. stessa) tramite videoconferenza, mentre ci viene comunicato dal Presidente Montemurro che lo strumento non è riconosciuto.

Saremo presenti e faremo la nostra parte, come siamo sicuri lo farà il Presidente.

Il vicepresidente vicario il vicepresidente i consiglieri

Gabriele Di Gianvito, Vittorio Zizzari, Marco Calegari, Andrea Farabini e Bernardo Lodispoto”


  SERIE A - 04/07/2020
Da Anteprima a ufficialità: Carlos Dal Cin a guardia dei pali della Feldi Eboli

L'ex Melilli si presenta: "Ho ricevuto diverse chiamate, ma ho scelto questa squadra per quanto visto negli ultimi anni, un ambiente organizzato e con un pubblico spettacolare. Ci saranno tante squadre competitive , noi ce la metteremo tutta per toglierci soddisfazioni"

[...]
  SERIE B - 03/07/2020
#futsalmercato, un innesto d'esperienza per l'Alma Salerno: ecco Carlo Altomare

L'ex Real San Giuseppe chiarisce: "Ho fatto questa scelta sia perché sposo in pieno il nuovo progetto granata, del quale abbiamo lungamente discusso con il dg Peluso, sia per la serietà della società. Mister Magalhaes? Un professionista esemplare"

[...]
area rosa
  SERIE VARIE - 01/07/2020
La Divisione lo conferma: i campionati nazionali al via il 17 ottobre

Lo avevamo anticipato più volte, adesso arriva la certificazione da parte di piazzale Flaminio: stabilite nel Consiglio Direttivo di ieri le date che segneranno l'inizio dell'attività agonistica maschile e femminile della nuova stagione

  SERIE A - 03/07/2020
Massa sempre vigile sul mercato: quattro stelle in lizza per un altro supercolpo

Il vulcanico presidente del Real San Giuseppe sta decidendo il giocatore di grido che entrerà nel roster di Centonze. E lancia il quiz: il primo indizio da risolvere è l'acronimo che raccoglie le iniziali dei top-player contattati. Che ricordano un grande protagonista del basket italiano e [...]

  SERIE C1 - 04/07/2020
Il Benevento 5 'pesca' dalla Serie B: panchina affidata a Gaetano Breglia

E' l'ex tecnico del Junior Domitia il nuovo allenatore dei giallorossi. Le prime impressioni: "Conosco Antonio Collarile da tanto tempo e con lui abbiamo lo stesso modo di intendere il calcio a 5. E' questa una delle ragioni che mi ha spinto ad accettare la sua proposta"

[...]
altre notizie
   SERIE U19 - 04/07/2020
   SERIE A - 23/06/2020
   VARIE - 21/06/2020
   ESTERO - 05/06/2020
   ESTERO - 01/06/2020
   SERIE A - 01/06/2020
   SERIE A - 06/05/2020
   VARIE - 21/03/2020
   GIOVANILI - 29/01/2020
   GIOVANILI - 24/01/2020
   GIOVANILI - 10/01/2020
   GIOVANILI - 19/12/2019
top news
>> LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
in collaborazione con Apri Collaborazioni