SERIE B - 14/03/2020

Che ne sarà della stagione? Siviglia: "Le società vanno aiutate, sennò è finita"

Il patron dell'Or.Sa Viggiano lancia un allarme che spera non rimanga inascoltato. "Una cosa è certa: tutti hanno investito dei soldi per cercare di raggiungere degli obiettivi e se tutto si fermasse qui... Senza incentivi, non per mio volere, questa realtà morirà"

In attesa di sapere quali saranno le sorti di questo campionato di Serie B di futsal maschile e le eventuali date per poter ricominciare gli allenamenti, il presidente dell’Orsa Viggiano è alle prese con la situazione dei suoi brasiliani che vorrebbero tornare, per paura, nel loro paese.

”Stiamo vivendo questo momento difficile un po’ come tutte le altre squadre - osserva Domenico Siviglia - in attesa di notizie e senza poterci allenare visto che anche il palazzetto di Viggiano è stato chiuso. Per quanto riguarda gli stranieri per me possono restare tutti: gli ho lasciato casa e qui sono sempre i benvenuti. I vari Dedè, Fernando, Miri e Bussunda hanno espresso la volontà di rientrare nel loro paese per paura visto il caos che c’è in Italia. Ovviamente non posso trattenerli. Siamo amareggiati perchè non sappiamo come andrà a finire: è giusto fermare tutto ma secondo me si sarebbe dovuto fare prima”.

Come si svilupperà la situazione. Siviglia prova a vedere gli scenari.

”Mi aspetto una risposta dallo Stato nei confronti delle società che, come la mia e come il sottoscritto, fanno sacrifici per portare avanti progetti importanti: dovremmo avere quanto meno un riconoscimento e qualche aiuto per la prossima stagione, soprattutto se non si dovesse riprendere a giocare. Questo per incentivare la voglia di noi presidenti a continuare: se questi non dovessero arrivare mi fermerò e l’Orsa Viggiano, non per mio volere, ma viste le tante spese, morirà. Devono trovare una soluzione. Mi dispiace perchè stavamo facendo un buon campionato con degli stranieri che sono, davvero, tanto educati”.

Appunto, che ne sarà proprio del campionato?

”Se il campionato finisse oggi saremmo salvi e a ridosso dei playoff: mancherebbero due, tre punti per acciuffarli. Anche i giochi per il primato tra Taranto e Bernalda sono comunque aperti. Una cosa è certa: tutti hanno investito dei soldi per cercare di raggiungere degli obiettivi. Quindi se si fermasse qui...”.

A buon intenditor poche parole...

UFFICIO STAMPA ORSA VIGGIANO - ALESSIO PETRALLA


altre notizie
14/05/2020
Siviglia pensa in grande: "Se si creeranno le condizioni, [...]
23/03/2020
Bussunda, dal Brasile un messaggio all'Or.Sa: "Sono [...]
04/03/2020
Orsa da applausi, Lo Giudice: "Un pizzico d'amaro in [...]
03/03/2020
Orsa Viggiano, colpaccio sfiorato. Rispoli: "Nulla da [...]
29/02/2020
Scherzetto riuscito a metà: Orsa vicina all'impresa, [...]
28/02/2020
Orsa, l'allievo vuol superare il maestro. Rispoli: [...]
27/02/2020
Orsa pronta a ripartire, Bussunda: "Salerno ci dà le [...]
>> LEGGI TUTTE