SERIE A - 03/07/2020

Massa sempre vigile sul mercato: quattro stelle in lizza per un altro supercolpo

Il vulcanico presidente del Real San Giuseppe sta decidendo il giocatore di grido che entrerà nel roster di Centonze. E lancia il quiz: il primo indizio da risolvere è l'acronimo che raccoglie le iniziali dei top-player contattati. Che ricordano un grande protagonista del basket italiano e USA

Chi ricorda un certo Antoine Carr? I tifosi dell’Olimpia Milano sicuramente, altrettanto i più incalliti fans del basket a tinte USA. Ebbene, Antoine Carr è rimasto nell’immaginario collettivo dei cestistofili italiani come uno dei pivot più forti che la Serie A del nostro basket abbia mai visto all’opera. Anche perché uno di quella stazza (206 centimetri e 102 chilogrammi di muscoli) intanto non poteva passare inosservato, e la sotto erano dolori per tutti.

Giocò a Milano nella stagione 1983/1984, gli anni delle grandi sfide con il Banco Roma di Larry Wright, campione d’Italia e d’Europa, ma che in quell’annata dovette arrendersi al monumentale pivot spalleggiato sotto canestro - udite udite - da un certo Dino Meneghin. Fatto sta, Milano divenne il trampolino di lancio per Antoine Carr, che nel frattempo aveva anche vestito la divisa a stelle e strisce nei Mondiali colombiani: 570 punti in 27 partite giocate, con oltre 21 punti di media a gara, un biglietto da visita troppo ghiotto da non poter prendere in considerazione.

Atlanta Hawks, Sacramento Kings, San Antonio Spurs, Utah Jazz, Houston Rockets, per finire ai Vancouver Grizzlies: 987 presenze nella NBA per 9176 punti totalizzati, oltre 570 di media a stagione.

Ora direte: perché tutta ’sta manfrina su Antoine Carr? Semplice, perché a noi ci piace dire le cose per bene e farle rispettando il volere dei protagonisti. In questo caso non Antoine ma Antonio, non Carr ma Massa (che dentro Carr c’entra almeno quattro volte: pres, faccio passare questa battuta). E allora lanciamo subito il quesito: che c’entra CARR? Una bozza di suggerimento la diamo: è l’acronimo di quattro giocatori, tutti devastanti (proprio come Carr), che sono nel mirino di Antonio Massa.

Chi sono? Beh, proprio non possiamo dire e chi legge comprenderà il perché. Di sicuro tra questi quattro verrà fuori il nuovo supercolpo del più che mai vulcanico presidente del Real San Giuseppe. Senza dimenticare che poi c’è anche dicembre...

cas.


altre notizie
08/08/2020
Duarte vota il San Giuseppe... Real: "Non possiamo [...]
04/08/2020
Felipe Manfroi inseparabile dal Real San Giuseppe: "Ormai [...]
30/07/2020
Alex, addio a ElPozo con un tweet da brividi: "Lascio una [...]
30/07/2020
Il Chimishow prepara la nuova serie. Leandro: "Vogliamo [...]
28/07/2020
ElPozo e Alex, arriva la rescissione: via libera per il [...]
23/07/2020
Real San Giuseppe, Adriano Masi resta al suo posto: "Sarà [...]
20/07/2020
Real San Giuseppe, Costantino: "Questi anni rappresentano [...]
>> LEGGI TUTTE