SERIE A - 16/04/2020

VIP, Carluccio: "Campionato finito, ora pensiamo a rispettare le regole"

L'allenatrice del Villa Imperiale riprende le parole di Cesare Prandelli: "Se il calcio perde tre o quattro mesi non cambia nulla. Non devono essere pronti solo i calciatori, deve esser pronta anche la gente a gioire"

”Interrompere così il campionato dispiace tanto ma in un momento come questo penso che tutto debba passare in secondo piano perché dobbiamo superare e vincere questa sfida molto dura”.

Questo il pensiero di Marta Carluccio, allenatrice del Villa Imperiale ed anche in questo caso non ci si discosta di molto dal pensiero di tutto il mondo del calcio a 5 che ormai viaggia verso la fine, anticipata, della stagione.

”Speriamo che questa situazione si risolva quanto prima per ritornare a fare ciò che amiamo e che ci porta emozioni – prosegue Carluccio – ma per far sì che ciò accada dobbiamo prima di tutto rispettare delle regole perché la salute viene prima di tutto. Per quanto riguarda le mie giocatrici diciamo che se all’inizio c’era un piano di allenamento individuale, ora l’attenzione di ciascuna di noi è totalmente spostata su altro. Le giocatrici straniere sono quasi tutte ormai tornate a casa per star vicino alle proprie famiglie. Questo periodo deve servirci da lezione, magari da oggi cominceremo ad apprezzare anche di più i singoli gesti e tutte quelle cose che prima davamo per scontate”.

Marta, una stagione sicuramente complicata, la prima della VIP in Serie A. Eppure i miglioramenti e la crescita si sono visti giornata dopo giornata seppure non sempre aiutati dai risultati e dalla classifica...
”Come era prevedibile ci sono state moltissime difficoltà per noi dove purtroppo anche i vari infortuni ci hanno non poco condizionato e quindi riuscire a trovare il giusto equilibrio era alquanto difficile. Ritengo che esistano due campionati, quello di andata dove in un certo senso ci si fanno le ossa e quello di ritorno dove si cerca di trovare una certa stabilità”.

Campionato che come detto si avvia alla conclusione anticipata, cosa ne pensi?”
”Quando mi si chiede se per me il campionato può riprendere e cosa penso a riguardo, mi vien da rispondere con una osservazione fatta da Cesare Prandelli. Bisogna lasciar decantare il lutto e il dolore. Ci vuole rispetto per chi ha sofferto. Non si può passare dal cimitero allo stadio in un giorno, da un convoglio di centocinquanta bare alla ola. Se il calcio perde tre o quattro mesi non cambia nulla. Non devono essere pronti solo i calciatori, deve esser pronta anche la gente a gioire”.


altre notizie
14/06/2020
VIP-Altamarca: "Da affiliazione a progetti condivisi. E in [...]
09/06/2020
Villa Imperiale, una scelta di qualità per la panchina: [...]
07/06/2020
Tre anni di te e di me: Marta Carluccio e il Villa [...]
06/03/2020
VIP, Antonello: "Impossibile per noi il recupero [...]
28/02/2020
VIP, Carluccio: "Trovo sconveniente giocare, accettiamo a [...]
15/02/2020
Villa Imperiale, Robinho: "E' il momento di svoltare in [...]
08/02/2020
Villa Imperiale, ecco Eva Fernandez: "In Italia esperienza [...]
>> LEGGI TUTTE