SERIE A2 - 26/11/2020

Piromallo, parole al miele. "La Pirossigeno è veramente la nostra isola felice"

Sabato, salvo variazioni, si dovrebbe giocare il big-match con il Città di Melilli: "Sarà una partita difficilissima, contro un avversario forte che lotterà di certo per i primi posti di questo bellissimo girone. Speriamo di fare bene e di portare a casa un buon risultato"

Tra i protagonisti nella scorsa stagione, stravinta, stradominata in B, Giuseppe Piromallo ha rinnovato con la Pirossigeno Cosenza ed il suo avvio di campionato, almeno considerando la prima giornata, è stato più che positivo. Si perché in casa della Siac Messina, Piromallo si è presentato alla stagione 2020-2021 di A2 con una bella tripletta.

Poi l’infortunio, il lungo stop, i rinvii anche delle partite contro Napoli, Orsa Viggiano e Cataforio e ora, finalmente, la possibilità di tornare in campo, sempre a patto che contro il Melilli si possa giocare.

-Giuseppe, come stai anzitutto?

”E’ stato un periodo brutto ma l’ho lasciato alle spalle e, dopo 28 giorni fuori dai giochi per un problema di natura fisica, sono tornato in gruppo ed ho tanta voglia di dare il mio contributo al mister ed a tutto il gruppo”.

-Sabato, come detto, si dovrebbe giocare il big-match con il Città di Melilli. Una sfida che si presenta da sola...

”Sarà una partita difficilissima, contro un avversario forte che lotterà di certo per i primi posti di questo bellissimo girone. Speriamo di fare bene e di portare a casa un buon risultato. Noi vogliamo riuscire a regalare quante più soddisfazioni possibile alla nostra società, che sta facendo tanti sacrifici e non ci fa mancare nulla. La Pirossigeno è veramente un’isola felice, composta da persone serie e da un ambiente paragonabile a quello della propria famiglia. Vedremo in futuro cosa succedere, per il momento posso solo dire che il gruppo è forte e che stiamo puntando a divertici il più possibile, senza perdere di vista gli obiettivi e la bussola”.

-L’anno scorso sei stato tra i protagonisti nella vittoria del campionato di B, oggi che effetto fa giocare in A2 peraltro con un roster davvero super-competitivo?

”Il livello è senza dubbio cambiato ed il salto di categoria si avverte eccome. Sono d’accordo, siamo molto competitivi e se staremo bene potremo dire la nostra, almeno per arrivare nei play-off, all’interno di un girone difficile, complicato e composto da parecchie corazzate”.


altre notizie
14/11/2020
Altra pausa per la Pirossigeno. Grandinetti: "Non [>>]
10/11/2020
Cosenza, l'entusiasmo di Fuoco: "Contenti del lavoro, [>>]
08/11/2020
Grandinetti-tris, Pirossigeno Cosenza ok: il Bovalino [>>]
06/11/2020
Cosenza, sincerità Tuoto: "Dopo il Rogit non potevo esser [>>]
05/11/2020
Pirossigeno Cosenza, Fedele: "La fascia? Una bellissima [>>]
28/10/2020
Città di Cosenza, Bossio: "Si è già formato un grande [>>]
09/10/2020
Cosenza, Tuoto da i gradi: a Fedele la fascia di capitano, [>>]
>> LEGGI TUTTE