SERIE C1 - 06/06/2020

La Antonio Padovani può esultare: il Collegio di Garanzia gli ha dato ragione

Il massimo organo decisionale dello sport ha respinto il ricorso dell'Atletico Silvi, che mirava ad annullare il risultato della finale della Coppa Italia regionale vinta dagli aquilani: Compagnoni poteva giocare a quella gara, la coccarda abruzzese ai ragazzi del presidente Costantini

La Coppa Italia dell’Abruzzo di Serie C1 resta alla Antonio Padovani. Lo ha deciso il Collegio di Garanzia dello Sport, che harespinto il ricorso presentato dall’Atletico Silvi confermando la decisione che era stata assunta in primo grado dal giudice sportivo del C.R. Abruzzo, che aveva confermato la vittoria sul campo della formazione del presidente Costantini.

IL COMUNICATO UFFICIALE DEL COLLEGIO DI GARANZIA DELLO SPORT - ”Nel giudizio iscritto al R.G. ricorsi n. 5/2020, presentato, in data 5 febbraio 2020, dall’Associazione Sportiva Dilettantistica FC Atletico Silvi

contro

la Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC),

la Lega Nazionale Dilettanti (LND),

il Comitato Regionale Abruzzo FIGC-LND,

la Divisione Calcio a Cinque FIGC-LND

e l’Associazione Sportiva Dilettantistica Antonio Padovani Futsal

avverso la decisione della Corte Sportiva d’Appello Territoriale del C.R. Abruzzo FIGCLND, pubblicata con Comunicato Ufficiale n. 41 del 7 gennaio 2020, che, nel respingere l’appello proposto dalla società ricorrente contro la decisione di primo grado endofederale, ha confermato la decisione del Giudice Sportivo del C.R. Abruzzo FIGC-LND, pubblicata con Comunicato Ufficiale n. 5 del 6 gennaio 2020.

Respinge il ricorso. Spese compensate.

Dispone la comunicazione della presente decisione alle parti tramite i loro difensori anche con il mezzo della posta elettronica.

Così deciso in Roma, nella sede del CONI, in data 5 giugno 2020”.

Dunque, la diatriba innescata dal ricorso dell’Atletico Silvi sulla presunta posizione irregolare di un giocatore della Antonio Padovani, si è chiusa davanti ai giudici dell’ultima sede disciplinare. Le rimostranze del club di Giuseppe Di Remigio, che invocava la nullità del tesseramento del giocatore Fabiano Compagnoni, il quale era entrato a far parte della rosa della Antonio Padovani durante il mercato di riparazione e che per il presidente teramano sarebbe incorso nel terzo trasferimento stagionale che non gli avrebbe consentito di poter giocare. Evidentemente i giudici del più alto grado federale non non stati dello stesso avviso e confermando la decisione in primo grado hanno certificato la conquista definitiva della Coppa Italia regionale da parte della Antonio Padovani.


altre notizie
23/03/2020
Che ne sarà della stagione? Padovani: "Non [>>]
02/03/2020
La Antonio Padovani si aggrappa alla speranza: Gui brucia [>>]
28/02/2020
L'Antonio Padovani fa felice Costantini: "Stagione [>>]
24/02/2020
La Antonio Padovani ingabbia la Fenice e rilancia nella [>>]
20/02/2020
Padovani, De Amicis: "Concentriamoci sul campo, la [>>]
18/02/2020
Jhordan bum bum, fa felice l'Antonio Padovani: [>>]
17/02/2020
Vince la Antonio Padovani, ma la cinquina all'Hatria [>>]
>> LEGGI TUTTE