SERIE C1 - 20/03/2020

Che ne sarà della stagione? Sarli: "Ci sono i tempi per terminare i campionati"

"Anche se ipotizzassimo una ripresa ben oltre il 3 aprile - è l'analisi del vice-presidente del Potentia - le tre giornate rimaste si potrebbero disputare anche in una sola settimana. Però va detto che pagheremo le conseguenze di questo stop per diverso tempo"

La speranza, come si dice, è sempre l’ultima a morire ed è innegabile che l’ottimismo è il senso della vita. E di ottimismo, vedendo il caos biblico prodotto dal Coronavirus, ne serviva davvero tanto per sperare che la data del 3 aprile possa essere quella della ripresa dell’attività.

”Sarà molto difficile ricominciare Il 3 aprile - è il parere del vice-presidente del Potentia Calcio a 5, Franco Sarli. - Ci sarà ancora da pazientare perché qui in Basilicata presumo le cose siano destinate, nostro malgrado, a peggiorare nei prossimi giorni fino a fine mese, con i casi di contagio che si stanno sviluppando sempre di più. Su questo ho delle preoccupazioni reali, ho dei dubbi che la cosa si risolva subito perché, come spiegavo, negli ultimi giorni i casi nella nostra regione sono cresciuti”.

Come vive Sarli il quotidiano nella sua Potenza?

”Siamo segregati a casa come è giusto che sia, tranne le urgenti incombenze professionali e lavorative da espletare. E’ una situazione di emergenza davvero brutta, mai vissuta prima, che ci lascia una certa preoccupazione: nel nostro piccolo noi abbiamo bloccato subito le attività ma è necessario che lo sport come altri settori del Paese diano l’esempio seguendo alla lettera quelle che sono le raccomandazioni arrivate dal Governo e dai medici”.

Sarei allarga il confine della sua considerazione.

”La cosa preoccupante è proprio la situazione generale della nostra nazione. Come liberi professionisti siamo vicini a tutto il mondo lavorativo e professionale, pagheremo le conseguenze di questo stop per diverso tempo. Tornando all’ambito strettamente sportivo mi auguro si possa fare un passo indietro in modo tale che le piccole società sportive possano trovare le risorse economiche che, onestamente, sarà difficile reperire nel prossimo futuro se si vorrà ripartire”.

E se si ripartisse dopo il 3 aprile?

”Non vedo grandi difficoltà se la data, come è probabile, dovesse essere posticipata, parlo della regolarità della nostra stagione come Potentia Calcio a 5, ma posso parlare per la regolarità dell’intero girone di C1 della Basilicata. Mancando tre giornate alla fine le partite si possono giocare anche in una sola settimana, il problema al limite sarebbe per chi deve disputare le fasi nazionali arrivando al secondo posto. Nel nostro piccolo la chiusura del campionato si può garantire senza troppi problemi mancando solo tre giornate e, magari, facendo saltare i playoff nazionali che in quel caso avrebbero poco senso”.

Mario Latronico


altre notizie
05/04/2020
Potentia, il bilancio di De Leonardis: "Creato un modo [...]
29/03/2020
Venti tecnici a confronto (e non solo) via Skype: prima [...]
06/03/2020
Sosta forzata per il Potentia, Benevento: "Continuiamo ad [...]
05/03/2020
Potentia, Sarli: "La gara con il Venosa ci fa ben sperare. [...]
02/03/2020
Il Potentia fa scorpacciata di gol: il successo di Venosa [...]
27/02/2020
Benevento orgoglioso del suo Potentia: "Vogliamo chiudere [...]
26/02/2020
Potentia, Benevento guarda il bicchiere mezzo pieno: "La [...]
>> LEGGI TUTTE