SERIE B - 20/06/2020

Lamura traccia il percorso: "Questo Sala Consilina può arrivare molto lontano"

Da Egea a Morgade, da Carducci a Sanchez Palombizio, per arrivare a quel Leonardo Brunelli considerato la chicca del mercato salese. Il presidente onorario dello Sporting ci crede: "Premesse giuste, le ambizioni non mancano: lasceremo un segno del nostro passaggio"

Egea, Morgade, Carducci, Sanchez Palmizio. E adesso Brunelli. Ecco le nuove cinque stelle che hanno cominciato a brillare sul cielo di Sala Consilina. Cinque colpi nei quali si rispecchia tutti la voglia di una società di scrivere un’altra pagina di grandi successi. E’ chiaro che lo Sporting Sala Consilina ha sostenuto una campagna acquisti di primo piano, a dimostrazione di credere in un progetto di crescita rilevante. Il presidente Giuseppe Detta e il direttore sportivo Daniele Campanelli si sono interfacciati con il presidente onorario Pasquale Lamura per pianificare il piano d’azione che ha portato a questi cinque grandi ingaggi. Proprio a Lamura, che con la DFL è il main-sponsor del club, abbiamo chiesto quando ha pesato la sua volontà nell’indirizzare le operazioni di mercato che sono state condotte.

”Il mercato è un aspetto che non mi riguarda direttamente, così come le scelte tecniche. Ho solo il piacere di condividere il lavoro di ricerca che viene svolto da persone sicuramente più competenti di me. Sono certo che è stato pianificato un mercato all’altezza per affrontare il prossimo campionato con le medesime ambizioni della scorsa stagione. L’unica mia ’intromissione’ quest’anno riguarda il colpo Brunelli. Voglio raccontare un aneddoto: poche sere fa eravamo a cena con il presidente Giuseppe Detta e Daniele Campanelli e si parlava del talento di Leonardo Brunelli, ma anche delle enormi difficoltà per averlo... per convincere la società del Giorgione a cederlo. Così, avendo inteso e appurato che eravamo difronte ad un talento da non farsi sfuggire, con l’aiuto fondamentale del mio amico diplomatico brasiliano Attilio Colitti, abbiamo contattato l’entourage del ragazzo e abbiamo trovato l’accordo”.

Il comune denominatore dei cinque volti nuovi di casa gialloblù è la grande voglia di iniziare a giocare per questi colori. Lo Sporting, per Sala Consilina, è d’altronde sinonimo di appartenenza, di territorialità, la partecipazione della gente è sempre stata copiosa, l’entusiasmo si palpa in città. Insomma, già nella passata stagione lo Sporting si era dimostrato un volano sociale di grande impatto sul territorio. Questo progetto quanto può diventare importante da un punto di vista motivazionale e partecipativo secondo Lamura?

”Attualmente nel nostro territorio non ci sono progetti calcistici o sportivi rilevanti se non quello dello Sporting Sala Consilina. L’anno scorso c’è stata un’attrazione forte per la squadra e l’auspicio è che quest’anno si possa continuare e migliorare questo aspetto con un incremento delle presenze”.

Ma cosa servirà allo Sporting Sala Consilina per riuscire ad arrivare ai massimi livelli del futsal? Le basi gettate in questo biennio sono quelle giuste per arrivare lontano?

”Le premesse sono quelle giuste e le ambizioni non mancano. L’anno scorso il campionato è stato vinto con largo anticipo, ma tutti siamo consapevoli che quest’anno che non si affronterà un campionato semplice: si è voluta rafforzare la squadra per non essere la classica comparsa, ma per lasciare un segno del nostro passaggio”.


altre notizie
11/08/2020
Campanelli a tutto... Sporting: non solo diesse, sarà [...]
07/07/2020
Lo Sporting Sala Consilina accoglie Ortega: "Con il suo [...]
03/07/2020
#futsalmercato, Ortega allo Sporting Sala Consilina: [...]
03/07/2020
#futsalmercato, lo Sporting Sala Consilina non è sazio: [...]
22/06/2020
Due novità allo Sporting Sala Consilina: D'Alto [...]
18/06/2020
Et voilà, da Anteprima a ufficialità: Brunelli allo [...]
18/06/2020
Un'Anteprima verso l'ufficialità: Brunelli allo [...]
>> LEGGI TUTTE