SERIE B - 28/07/2020

Real Terracina, formalizzata l'iscrizione. Feudi: "Questa piazza merita la A2"

La presidentessa del club terracinese, intervenuta ai nostri microfoni, parla della prossima stagione: "Ripartiamo dalle conferme in blocco di tutto il gruppo di giocatori. Puntiamo alla salvezza, vedremo strada facendo come si metterà il campionato..."

”Probabilmente senza il Coronavirus avremmo potuto raggiungere e disputare i play-off per la Serie A2, una categoria che questa piazza merita assolutamente”. Sono le parole di Alessandra Feudi, presidentessa del Real Terracina che oggi ha formalizzato l’iscrizione al prossimo campionato di Serie B.


”Si riparte dallo zoccolo duro – ha sottolineato la presidentessa – abbiamo infatti confermato tutti i ragazzi dello scorso anno, compreso Machado che dovrà poi rientrare dal Brasile. I ragazzi hanno fatto importanti sacrifici per restare qui e disputare questo campionato. Senza di loro sarebbe stato impossibile tutto ciò e siamo loro molto grati. Tra l’altro il nostro roster è composto, praticamente, da tredici-quindicesimi di terracinesi e questo non fa che bene al territorio. Siamo mediamente seguiti, fin dalla Serie D, da circa 350-450 persone, numeri che difficilmente si ritrovano anche in categorie superiori”.

Le aspettative per questa stagione 2020-2021? ”Puntiamo come sempre alla salvezza, poi vedremo strada facendo come si metterà il campionato. Sarà un campionato diverso dagli altri, dopo questa pandemia, e ci auguriamo anzitutto di poterlo portare a termine a differenza della scorsa annata. Purtroppo però il nuovo decreto che ha prorogato lo stato di emergenza fino al 31 ottobre, comporterà una prosecuzione dei rischi che coinvolgono non solo la nostra società, ma tutte le squadre ed a tutti i livelli”.

Campionato femminile e settore giovanile... ”Al momento, purtroppo, abbiamo dovuto mettere da parte il campionato femminile, pur avendo vinto la Coppa Italia regionale. Abbiamo mandato un blocco di terracinesi in prestito a società vicine; le ragazze da fuori sarebbero state troppo onerose dal punto di vista economico, ma c’è comunque da dire che senza il Coronavirus avremmo disputato la Serie A2. Eravamo già in contatto con giocatrici brasiliane, pronte ad arrivare in Italia. Riguardo il settore giovanile, invece, attendiamo il completamento di una tensostruttura dove poterci dedicare a tutta la trafila, insieme al responsabile, Matteo Olleia”.


altre notizie
21/09/2020
Real Terracina, è solo calcio d'estate: il Pirata [...]
14/03/2020
Che ne sarà della stagione? Alovisi: "Non ci sono i tempi [...]
05/03/2020
Real Terracina, Olleia: "In Sardegna era un'altra [...]
01/03/2020
Il cuore del Real Terracina regala un meritato punto: è [...]
28/02/2020
Frainetti avverte il Real Terracina: "San Paolo ultima ma [...]
24/02/2020
Real Terracina e Velletri ribattono colpo su colpo: la [...]
21/02/2020
Real Terracina, obiettivo riscatto. Di Biase: "Siamo [...]
>> LEGGI TUTTE