SERIE A2 - 03/07/2020

Il Melilli non ci sta: "Se non sarà Serie A la nostra storia può dirsi finita!"

Il presidente Papale e il ds Lamia, al vertice del club siracusano, sono indignati: "Non riconoscere il merito di una squadra prima per tutto il campionato è allucinante e moralmente ingiusto. Per l'ennesima volta il profondo Sud è stato penalizzato: e noi non ce lo meritiamo"

Il presidente Francesco Papale e il direttore sportivo Sergio Lamia tuonano senza mezzi termini: ”Siamo pronti a non iscriverci a nessun campionato. Togliamo il disturbo”.

Il destino del Melilli è segnato? Le parole all’unisono del tandem guida del club siracusano affondano nello sconforto per come si sta delineando la questione Serie A.

”C’è profonda amarezza, una grande tristezza pervade i nostri cuori, ma non vogliamo far più parte di un mondo gestito da persone sorde, il cui atteggiamento non è assolutamente condiviso. Dopo mesi di silenzio abbiamo constatato la piena ritrosia nei nostri confronti”.

La spiegazione è presto data.

”Dopo una stagione intera in testa alla classifica troviamo allucinante e moralmente ingiusto il dover constatare la nostra non presenza tra le aventi diritto al massimo campionato di Serie A. Stiamo vedendo una Divisione senza alcun potere decisionale alla mercé della LND. Ci possono obiettare di tutto, in primis la trasparenza dei regolamenti. Ma questi signori non potevano non tener conto del momento particolare che abbiamo vissuto e non possono non tener conto che alla sospensione dei campionati eravamo primi a pari punti con gli amici del Real Rogit e, per di più, con lo scontro diretto decisivo da giocare a Melilli. La mancata iscrizione di quest’ultima non vedrà nessuna squadra del girone C promossa nella massima categoria”.

I massimi dirigenti melillesi sono un fiume in piena e chiedono le dimissioni in toto di quello che resta dell’attuale governance.

”Forse una squadra di operai da fastidio? Perché non vengono riconosciuti i meriti espressi dal campo per un campionato intero? Chi ha esercitato pressioni per far si che la prossima Serie A non prevedesse allargamenti di organico, con dentro il Melilli? Agli sportivi lasciamo ogni deduzione, ma riscontriamo per l’ennesima volta che il profondo Sud è stato chiaramente penalizzato. E noi non ci meritiamo questo”.


altre notizie
19/06/2020
#futsalmercato, Melilli in A senza Spampinato: "Scelta [>>]
05/06/2020
Seby Torna(tore) in Sicilia: "Vicino al Melilli già [>>]
28/04/2020
Melilli vuole la Serie A. Lamia: "Ce la meritiamo!". E [>>]
07/04/2020
Melilli, cavalcata trionfale. Bosco: "Stagione strepitosa, [>>]
15/03/2020
Che ne sarà della stagione? Lamia: "Melilli e Real Rogit [>>]
06/03/2020
Stop ai campionati. Melilli, Papale: "Provvedimento giusto [>>]
05/03/2020
Melilli, Spampinato: "Un passo alla volta, il resto quando [>>]
>> LEGGI TUTTE