SERIE C1 - 28/10/2020

Tiemme, il rammarico di Bragagnolo: "E' uno stop che finirà per penalizzarci"

Tre gare ufficiali tra campionato e Coppa, tre vittorie per il Grangiorgione. Il tecnico non può che accettare le condizioni imposte dal DPCM: "Dico solo che è un peccato, stavamo vivendo un momento positivo. Ma alla ripresa cercheremo di farci trovare pronti"

”Si era partiti veramente col piede giusto, peccato perché questa sospensione proprio non ci voleva”.

Come dar torto a Thomas Bragagnolo? La sua Tiemme Grangiorgione, tra campionato e Coppa Italia regionale, ha infilato tre vittorie in tre partite, denotando soprattutto una condizione fisica e mentale eccellente. Qualcosa da aggiustare c’era sul piano tattico, legato soprattutto alla fase di approccio e all’atteggiamento nel primo tempo, ma quando i risultati vengono c’è entusiasmo a mitigare tutto. Fuorché lo stop per il Covid deciso con l’ultimo DPCM.

”Un mese inciderà parecchio anche perchè non ci faranno allenare - è l’amaro commento di Bragagnolo. - Questo vuole dire che la preparazione la perderemo tutta. Significa dover ripartire daccapo, e poi c’è il grande dubbio... ripartiamo da dove ci siamo fermati o rispetteremo il calendario con tutti i recuperi da considerare? Per come la vedo io dico che si ripartirà a gennaio, spero solo che ci venga data la possibilità di riprendere gli allenamenti un po’ in anticipo”.

Bragagnolo entra nel nocciolo della questione.

”Il problema sarà come gestire il calendario dal momento della ripartenza, toccherà giocare in continuazione, minimo due partite a settimana, ogni tre o quattro giorni: sarà un massacro. Di sicuro è una decisione che ci penalizza tantissimo, la squadra stava girando bene, era in condizione, la vittoria di venerdì ha portato anche una bella dose di euforia. E’ vero che avremo la possibilità di recuperare gli acciaccati ma, ripeto, siamo penalizzati, tutti”.

NELL’ULTIMO TURNO BATTUTO L’ISOLA5 - I rimpianti di Bragagnolo affondano le radici nella prestazione di venerdì sera a Maser contro l’Isola5. Sotto di due gol, chiamato il timeout, la Tiemme ha reagito energicamente e nel corso della ripresa ha ribaltato il punteggio portandosi sul 4-2. Con il quinto di movimento, l’Isola accorciava le distanze ma era Turiaco a riportare i biancorossi sul +2, risultato che la squadra di Bragagnolo gestiva con autorità nel finale anche dopo la rete del 5-4 dei vicentini, con miracolo di Prosdocimi a 45” dalla sirena.

”Ho dovuto incenerire i ragazzi nello spogliatoio - ha detto sorridendo il tecnico trevigiano - ma nel secondo tempo abbiamo dimostrato di avere più carta che da sparare. Ripeto, peccato per lo stop del campionato, alla ripresa cercheremo di farci trovare pronti”.

 

CLICCA QUI PER VEDERE LA DIFFERITA DI ISOLA5-TIEMME GRANGIORGIONE 

 

 

Nella foto: l’istantanea del gol del 2-2 di Iglesias


altre notizie
20/10/2020
Tiemme Grangiorgione, buona la "prima" (e anche la [>>]
17/10/2020
#Day1: la Tiemme soffre ma vince nel segno di Gjata e Dè. [>>]
21/06/2020
#futsalmercato, la Tiemme Grangiorgione lo riabbraccia: [>>]
18/06/2020
#futsalmercato, prime conferme alla Tiemme: si va avanti [>>]
20/03/2020
Che ne sarà della stagione? Bragagnolo: "Il campionato [>>]
28/02/2020
Momento magico per la Tiemme, Balaban: "Vogliamo arrivare [>>]
06/02/2020
Prosdocimi suona la carica: "Tiemme Grangiorgione, pensiamo [>>]
>> LEGGI TUTTE