SERIE B - 28/09/2020

Il Potenza Picena guarda la B dall'alto della Montagna: "C'è tanta ambizione"

Dopo numerose stagioni in Lombardia, Andrè approda in giallorosso pronto a mettere a disposizione di Perugini esperienza e gol. "La società punta a far bene e io voglio ancora crescere e vincere in questo sport. Darò il massimo per raggiungere gli obiettivi prefissati"

30 anni compiuti il 5 giugno scorso, ma ancora un’enorme voglia di dimostrare che lui e il futsal sono un binomio perfetto. Andrè Alvaro Montagna, da Itajaì, Stato di Santa Catarina, una delle culle della disciplina in Brasile, ha ormai legato il suo nome all’Italia, approdando la scorsa estate a Potenza Picena, chiamato dal presidente De Luca e dal ds Consolani per dare profondità al gioco della matricola di Perugini.

Cosa convinto Montagna ad accettare la proposta del Potenza Picena?

”Mi avevano parlato molto bene di questa società, ho avuto una proposta da Simone Consolani che è una persona fantastica e molto seria, e da subito mi hanno trattato molto bene non lasciandomi mancare niente. Ho trovato una società che ha tanta ambizione e questo mi piace perché voglio ancora crescere e vincere in questo sport”.

Tridentina, Manfredonia, Mantova, Area Indoor, Lecco, ora Potenza Picena. Giochi da tanti anni in Italia, cosa ha rappresentato per te questa lunga esperienza a livello di formazione come giocatore?

”Ho iniziato a praticare questo sport a ventidue anni, prima giocavo a calcio come professionista. L’inizio è stato molto difficile, però ho avuto un un allenatore che mi a fatto innamorare del calcio a cinque, che è Pino Milella, e gliene sono grato. Però c’è sempre ancora da imparare in questo sport: posso dire che sono cresciuto tanto in questi anni in Italia, non solo come giocatore ma come uomo”.

Come ti trovi in questo nuovo gruppo? Che aria si respira? Sei ottimista per il campionato che sta per partire?

”Mi trovo molto bene, mi fanno sentire a casa. Abbiamo un gruppo unito questo è molto importante: è il primo anno della squadra in Serie B, sappiamo che non è facile, però dietro c’è una società preparata, un allenatore come Paolo Perugini che conosce il suo compito e che farà crescere la squadra ogni partita. Speriamo di affrontare bene da subito questo campionato”.

Cosa promette di fare Montagna con questa nuova maglia, considerando che avrai i riflettori giustamente puntati addosso vista l’esperienza a livello nazionale acquisita nel tempo?

”Ovunque vado cerco di dare sempre il mio massimo. La mia promessa è di lavorare ogni giorno di più per aggiungere l’obettivo della squadra, e sono sicuro che lavorando bene i risultati arriveranno”.


altre notizie
03/12/2020
Sabato c'è l'ASKL, Serantoni scalda i motori: [...]
20/11/2020
Potenza Picena in crescita. Massaccesi: "Massima attenzione [...]
16/11/2020
Potenza, Goldoni: "Veni, vidi, vici": il brasiliano è [...]
13/11/2020
Potenza Picena, rodaggio completato. Perugini: "La squadra [...]
03/11/2020
Favetti suona la riscossa al Potenza Picena: "Contro [...]
31/10/2020
Il Potenza Picena a Corinaldo con una novità tra i [...]
28/10/2020
Il Potenza Picena prepara il test-Corinaldo. Di Matteo: [...]
>> LEGGI TUTTE