SERIE A2 - 18/05/2020

Sammichele, l'onestà di Console: "E' stato per tutti noi un anno di crescita"

Il diciannovenne talento biancazzurro esprime il suop punto di vista sulla stagione che si avvia alla conclusione. "Ricordiamo che questo è un gruppo giopvanissimo per la categoria e ce la siamo giocata alla pari anche con le grandi. Il futuro? Il momento è complicato"

Vito Samuel Console, classe 2001, di Putignano, ha messo alle spalle la sua seconda stagione in maglia biancoceleste. E’ lui il personaggio sammichelino della settimana, chiamato a rispondere alle nostre domande partendo ovviamente da cosa ne pensa della situazione che stiamo vivendo?

”Siamo alla seconda fase e i risultati del lockdown sono evidenti. L’errore più grande sarebbe quello di pensare di aver messo alle spalle il nemico. Dobbiamo ancor di più continuare a rispettare le regole e senza abbassare la guardia. Per noi è dura, perchè perdiamo il nostro allenamento quotidiano, ma torneremo più forti”.

Il campionato del Sammichele è stato abbastanza difficile sin dall’inizio e le sconfitte con il Real Cefalù o contro il Regalbuto hanno determinato la situazione di classifica delle ultime settimane. Cosa avrebbe potuto fare la squadra? Quale sarebbe stato il potenziale dei biancocelesti se i campionati fossero continuati?

”Abbiamo subito quelle due sconfitte molto importanti in chiave salvezza e lo sappiamo bene. D’altro canto dobbiamo ricordare che siamo un gruppo giovanissimo per la categoria e in diverse situazioni ce la siamo giocata alla pari anche contro squadre che, con la classifica del momento, sarebbero in Serie A. Il nostro è stato un campionato di crescita, avremmo potuto fare sicuramente di più, ma la categoria è difficile e colma di giocatori di esperienza”.

Invece dal punto di vista personale, come valuteresti la stagione di Samuel Console?

”Credo di aver preso troppe squalifiche... scherzo. Penso di aver giocato male in alcune partite e ne sono consapevole, ma sono riuscito anche a sfoggiare importanti prestazioni e altrettanti gol importanti come quello del pareggio contro il Rogit. Io credo di dover lavorare ancora molto, senza mollare, con la testa e con lo spirito di sacrificio per migliorare sempre di più ed essere in grado di potermi affermare in questa importante serie del futsal nazionale”.

Cosa ti aspetti da quest’estate nel mondo del futsal?

”Io credo sia un momento complicatissimo per il futsal nazionale soprattutto perchè non ci sono grossi investimenti nel nostro sport e come ben sappiamo anche dalle precedenti stagioni, nel mondo del dilettantismo, i colpi di scena sono anche clamorosi. Personalmente, valuterò tutto e cercherò di scegliere l’opzione migliore sia dal punto di vista sportivo che logistico”.

Ufficio Stampa


altre notizie
22/06/2020
Il Sammichele riparte dalla certezza Francesco Masi: "Tanta [...]
09/05/2020
Tanti auguri alla Polisportiva Sammichele: oggi si spengono [...]
18/04/2020
I timori di Masi: "La ripresa dei campionati? Confido molto [...]
07/04/2020
Sammichele, quanto rammarico. Lippolis: "Maltauro avrebbe [...]
30/03/2020
Sammichele, la storica maglia della vittoria della Serie B [...]
20/03/2020
Effetto Coronavirus: anche Estevao Gheno ha fatto ritorno [...]
16/03/2020
Agostino Spinelli, uno di noi nella guerra senza quartiere [...]
>> LEGGI TUTTE