#CoppaItalia, un gol contestato penalizza l'Unicusano Ternana: gli Hornets vincono e vanno in finale

L’avventura dell’Unicusano Ternana si ferma nella semifinale con lo Sporting Hornets, che vince per 3-2 ma con il condimento delle polemiche scaturite per la rete del raddoppio capitolino, viziata da un fallo commesso su Fagotti in fase di rinvio da Dario Filipponi che favorisce la rete a porta vuota di Lanzillotta: le animate proteste costano il rosso a mister Pellegrini ma in effetti rimangono le perplessità su un episodio che ha inciso sul risultato finale.


LA CRONACA - Cinque secondi e il capitano rossoverde Sachet impegna due volte Lupinella. Quasi due minuti e Lupinella salva su De Michelis che sciupa il contropiede degli umbri. 3’ minuto e il tentativo di De Michelis in girata da posizione defilata si spegne sull’esterno della rete. Dopo cinque minuti, sembrano chiare le gerarchie del match, con un’Unicusano più tonica e convinta che mette in difficoltà uno Sporting a volte in confusione e spesso costretto al fallo, ben quattro a 15’ dall’intervallo. Al 6’ ancora impegnato Lupinella che deve dire di no a Fanelli. 


All’8 si vedono finalmente gli Hornets con Issa che in dribbling sgroppa sulla sinistra per poi accentrarsi anche se il suo destro non mette in difficoltà Fagotti. Che al 9’ però è chiamato a un doppio miracolo, prima sulla conclusione a bruciapelo di Pochesci, poi sullo schiaffo di Stoccada. Al 10’ Vicalvi prova a tagliare il campo con una verticalizzazione rasoterra imbeccando Pochesci che però viene confinato sull’esterno dalla pressione rossoverde senza aver troppo spazio di manovra; questa iniziativa però è l’ennesimo sintomo di uno Sporting che è entrato in partita. Intanto ci pensa De Michelis a impegnare nuovamente Lupinella. Al 12’ tuttavia altro brivido per la Ternana con Fagotti autore di un’uscita prodigiosa sul tentativo di Faziani, per poi disinnescare la frecciata di Stoccada dalla distanza un paio di minuti dopo. 


Al 15’ contropiede sterile della Ternana; sul ribaltamento di fronte altra paratona di Fagotti che chiude lo specchio a Issa. Al 16’ quinto fallo per gli Hornets dopo l’entrata dura di Roberto Filipponi su Fanelli che stava provando a sgusciare sulla banda sinistra. Al 17’ sgasata di Toni Jodas proprio sulla sinistra; lo spagnolo serve poi Fanelli che però, a due passi, dalla porta si vede chiudere la porta in faccia da Lupinella. Al 18’ quinto fallo anche per la Ternana, dopo il giallo speso da Toni Jodas. Pochi secondi dopo e Dario Filipponi centra il palo dalla sinistra dopo aver ribattuto la punizione murata proprio da Jodas. Quest’ultimo poi al 19’ si rende ancora protagonista, saltando Lanzillotta con un dribbling secco, chiudendo con il destro sul primo palo, ma trovando solo il fondo. A 34” dalla fine rossoverdi schiaffo di Giardini, ma il tiro passa alto sopra la traversa. 


La ripresa si apre con il tentativo di Mejuto neutralizzato da Fagotti. Dopo un minuto lo stesso Fagotti si salva in due tempi dopo la grande giocata di Lanzillotta. Altro giro di orologio e Lupinella risolve un pasticcio difensivo dei compagni. Al 5’ Jodas prezioso là dietro, deviando in scivolata l’iniziativa balistica di Pochesci. A 4’14” però lo Sporting passa in vantaggio con Vicalvi che servito di suolata da Stoccada scaglia un sinistro violento che filtra da posizione defilata bucando la porta degli umbri. 


Al 6’ Roberto Filipponi getta alle ortiche la possibile ripartenza laziale che nasce però dopo un intervento su Almadori che forse avrebbe meritato la punizione. Poco dopo punizione dalla trequarti per i Calabroni, ma sulla conclusione di Stoccada, Fagotti si fa trovare pronto. A 6’12”, come detto in apertura, l’episodio chiave del match: Dario Filipponi in pressione atterra Fagotti in fase di impostazione, la palla arriva poi a Lanzillotta che a porta vuota insacca per il 2-0 mentre l’estremo difensore umbro resta a terra: il tutto scatena le ire di mister Pellegrini che viene espulso da Fonti, ma le proteste ternane non sortiscono effetto. 


Al 9’ magia di Jodas che si gira in un fazzoletto e libera un destro che mette paura a Lupinella; colpita la sfera però la gamba dello spagnolo si scontra su Vicalvi che ha qualcosa da ridire, in tutto questo Corpetti viene ammonito per proteste. All’10 altro intervento determinante di Fagotti sullo stesso Vicalvi. All’11’ invece quinto fallo della Ternana e punizione per gli Hornets sulla trequarti ma il tutto si conclude con un nulla di fatto. A 11’16” gli umbri riescono ad accorciare le distanze: su punizione tocco di Sachet per capitan Giardini che di prima scaraventa un sinistro potente imprendibile per Lupinella. 


Al 13’ Fagotti spenge il tentativo di Issa; risponde l’omologo Lupinella in uscita su Corpetti, ripetendosi poi sulla staffilata frettolosa di Almadori. Al 14’ Fanelli insiste sulla sinistra, ma il suo mancino viene deviato in corner da Lupinella. Al 15’ rischio di Fagotti, ma Mejuto dopo avergli scippato la sferra non riesce ad approfittarne da due passi. Al 16’ Fanelli cerca il gol della Final Four, ma il suo pallonetto liberato dopo essersi liberato di un paio di marcatori, non inquadra lo specchio. Una manciata di secondi e la sua sberla dalla destra non coglie impreparato Lupinella. A 4’24” dal termine la Ternana si gioca capitan Giardini come quinto di movimento per agguantare il pareggio. Al 17’ Di Tata prova una ripartenza in solitaria danzando sul pallone, ma la palla finisce alta sopra il montante. Poco male perché a 16’18” lo stesso Di Tata recupera palla sulla destra e insacca a porta vuota. 


A 3’11” incrocio dei pali clamoroso per Lupinella su rilancio dalle retrovie. La Ternana però non demorde e a 2’36” dalla sirena accorcia nuovamente le distanze con Jodas che servito in area da Sachet non ha problemi a freddare Lupinella. Quasi allo scoccare del 18’ rischia Fagotti con un tocco fuori area. A 18’43” Di Tata dalla distanza sfiora la doppietta e il 4-2. Ma è di fatto l’ultima annotazione sul taccuino del cronista: Hornets in finale, le finali dell’Unicusano Ternana terminano qui.


SPORTING HORNETS-UNICUSANO TERNANA 3-2 (pt 0-0)

SPORTING HORNETS: Filipponi R., Pochesci, Stoccada, Lancellotti, Di Tata, Lupinella, Mejuto, Faziani, Filipponi D., Vicalvi, Nudo, Lanzillotta. All. Zaccardi

UNICUSANO TERNANA: Sachet, Almadori, Toni Jodas, Fagotti, Giardini, De Michelis, Fanelli, Corpetti, Capotosti, Maurelli, Romagnoli, Persichetti. All. Pellegrini

ARBITRI: Fonti di Caltanissetta, Squilletti di Campobasso. Crono: Cundò di Soverato

MARCATORI: st 4'14" Vicalvi (SH), 6'12" Lanzillotta (SH), 11'16" Giardini (UT), 16'18" Di Tata (SH), 17'27" Toni Jodas (UT)

NOTE: ammonito Filipponi R. (SH), Toni Jodas (UT), Giardini (UT), Corpetti (UT). Espulso a 6'12" st Pellegrini (all. UT) per proteste