breaking news

25/04/2021 20:00

Sinfonia 'rossiniana' all'RDS Stadium: la Feldi ci mette il cuore ma non basta, trionfa il Pesaro!

Il Pesaro è campione d'Italia. All'RDS Stadium la truppa di Fulvio Colini conquista la sua Coppa Italia battendo 5-3 in finale la Feldi Eboli. Un nuovo trofeo va quindi a riempire la bacheca dello "Special One" e della formazione marchigiana, capace di indirizzare la partita nel primo tempo contro la Feldi Eboli  e poi gestire il risultato nella ripresa nonostante il continuo portiere di movimento messo in campo da Riquer. Alla Feldi il merito di non aver mai mollato e di averci provato fino in fondo. 

PRIMO TEMPO - Il primo squillo della partita nasce dai piedi di Luizinho, che riceve da Patias ma trova la parata con i piedi di Michele Miarelli. La risposta immediata è del Cholo Salas, che scheggia la parte esterna dell'incrocio dei pali. Pochi secondi più tardi, al 5', Tonidandel ha un'occasione clamorosa sul destro, ma da tre metri spara incredibilmente altissimo sopra la traversa. Bella partita in avvio, ma nessun gol. Le due squadre sono molto accorte e concentrate, al 10' viene però annullato un gol al Pesaro di Honorio, perché l'assist di Borruto arriva quando il pallone aveva superato la linea di fondo. La Feldi si affaccia dalle parti di Miarelli con Grello che calcia alto dopo una spinta di Borruto, poi ammonito. Dalla parte opposta però il sinistro di Cuzzolino non perdona: l'argentino si accentra e scarica potente sul primo palo, con Dal Cin che non può nulla: al 14' il Pesaro la sblocca 1-0. La Feldi Eboli non può permettersi di abbassare il livello del suo gioco, perché il Pesaro è letale. La squadra di Colini raddoppia un minuto più tardi: giocata di De Oliveira che serve sul secondo palo il rimorchio di Borruto che non sbaglia, depositando in rete da due passi. La squadra di Colini sente l'odore del sangue e affonda il colpo: prima Borruto fa doppietta personale su assist di Marcelino e poi al 20' Marcelinho infila anche il poker direttamente da calcio di punizione: all'intervallo è 4-0. 


SECONDO TEMPO - Riquer vuole dare una scossa alla partita e si gioca subito, in avvio di ripresa, il portiere di movimento. Ma alla prima distrazione il Pesaro colpisce ancora. Honorio insacca il destro ravvicinato dopo neanche 2' di gioco: pokerissimo Pesaro e finale ancora più in discesa. Alla fine la mossa di Riquer da i suoi frutti perché al 5' Canabarro insacca e scrive il momentaneo 5-1. La Feldi non ha alternative e insiste con il portiere di movimento. La squadra di Riquer crea un paio di occasioni da gol e poi al 9' trova il 5-2 con la bordata di Luizinho. La partita si riaccende di colpo, il Pesaro cerca di evitare di dare ulteriore entusiasmo alla Feldi e inizia a gestire con ordine il possesso, giocando col cronometro. Il copione della partita corre via così: Feldi con il portiere di movimento, Miarelli para, il Pesaro prova a chiuderla. La Feldi, generosissima, ci prova fino in fondo ma non arrivano altri gol. Vince il Pesaro: e per i biancorossi è il primo trionfo in Coppa Italia dopo la sconfitta nell'altra finale giocata, quella del 2019, contro l'Acqua&Sapone. 


COPPA ITALIA- FINALE

ITALSERVICE PESARO-FELDI EBOLI 5-3 (pt 4-0) FINALE

ITALSERVICE PESARO: Miarelli, Tonidandel, Salas, Cuzzolino, Marcelinho, Vesprini, Guennounna, Antonioni, Ceccolini, Fortini, Honorio, Borruto, De Oliveira, Jefferson. All. Colini
FELDI EBOLI: Dal Cin, Romano, Patias, Grello, Luizinho, Glielmi, Pasculli, Moura, Caruso, Dani Chino, Tres, Caponigro, Vitale, Canabarro. All. Riquer
ARBITRI: Chiara Perona (Biella), Nicola Maria Manzione (Salerno), Michele Ronca (Rovigo), crono: Giovanni Vitolo Ferraioli (Castellammare di Stabia)
MARCATORI: pt 13'40" Cuzzolino (IP), 14'50" Borruto (IP), 18'43" Borruto (IP), 19'40" Marcelinho (IP), st 1'50" Honorio (IP), 4'33" Canabarro (FE), 8'49" Luizinho (FE), 19'16" Canabarro (FE)
NOTE: ammoniti Borruto (IP), Grello (FE), Tres (FE), Jefferson (FE)