breaking news

23/07/2021 20:00

#futsalmercato, il Mascalucia parlerà anche spagnolo: arriva l'ex Orsa Cesar Salvador Cosano


Oggi, per il Mascalucia è un giorno importante. E' il giorno di un passettino in più, che vuol dire crescere e mettersi in gioco come non lo si era mai fatto prima. Perché quando investi su certi giocatori, a prescindere dagli obiettivi stagionali, il segnale che mandi è sicuramente quello di non stare solo a guardare, ma di voler andare sempre avanti e diventare ogni giorno più forte.

Il Mascalucia C5 dà il benvenuto al suo nuovo giocatore, Cesar Salvador Cosano, universale spagnolo classe '95, grazie ad una trattativa condotta magistralmente da Alessandro di Giacomo e mister Distefano. Cesar è una conoscenza recente del futsal siciliano. Nella passata stagione, infatti, è stato portato per la prima volta in Italia dall'Agriplus Acireale, con cui ha trascorso la prima parte della stagione di Serie B. Nella finestra invernale, è poi passato alla Gear Sport in Serie A2, in cui è diventato perno fondamentale in un momento difficile della stagione, con la squadra falcidiata dal Covid-19 e dagli infortuni. In entrambe le esperienze, le qualità del giocatore sono stati evidenti agli occhi di tutti gli addetti ai lavori: dalle grandi capacità difensive al fiuto realizzativo, alla lettura di gioco rara per queste categorie. Cesar Salvador Cosano si configura quindi come un giocatore completo, in grado di fare la differenza in entrambe le fasi di gioco e aiutare la squadra a compiere un salto di qualità.

Per il Mascalucia si tratta del primo giocatore straniero in rosa, a testimonianza della crescita che la società sta cercando di compiere per garantirsi un futuro sportivo sempre migliore. Con la presenza del madrileno, adesso, le lacune che hanno penalizzato la squadra nello scorso campionato saranno ampiamente colmate. Tra le sue esperienze sportive, si annoverano il Bastia, in Serie A francese, l'Akzar Lugo, in Serie A2 spagnola), il Celtic Chatelineau, in Serie A belga, prima delle sue esperienze italiane con Orsa Viggiano, Gear Sport e Agriplus.

"Non so spiegare quanto sono felice di essere qui - dice Cesar -. Raramente una società mi ha voluto così fortemente e chi è giocatore sa che sentirsi desiderati nel modo giusto è la chiave per essere apprezzati e stare bene in un contesto. Il Mascalucia è una società molto seria, che avevo conosciuto già lo scorso anno. Ho visto le capacità di determinati giocatori e anche questo è stato per me determinante nella scelta. Voglio fare un ringraziamento speciale ad Alessandro (Di Giacomo, ndr), perché ha dimostrato nei miei confronti un'umanità che non mi è stata mai concessa, neanche in Spagna o in Polonia".

Cesar, felice della sua scelta, ha ben chiari gli obiettivi di questa stagione: "Non sono certo il tipo di giocatore che si accontenta di risultati facili. Voglio trarre il massimo da questa avventura e aiutare la squadra a raggiungere le posizioni che merita. E' il minimo, considerato lo sforzo che è stato fatto per portarmi a Catania. Lo apprezzo e farò di tutto per ripagarlo". Lo spagnolo parla anche dei suoi futuri compagni: "Non vedo l'ora di conoscerli. La filosofia della società di puntare su giovani e farli crescere negli anni è bellissima ed è un altro degli aspetti che mi ha convinto a scegliere Mascalucia. Giocatori come Pagano, Nicolosi, Longo, D'Arrigo, e non solo, sono pieni di grande potenziale che ho visto con i miei occhi lo scorso anno. Sono davvero convinto che lavorando compatti e sereni riusciremo veramente a stupire tutti e a divertirci come mai era accaduto".

Sul movimento di mercato, dichiara tutta la sua felicità anche il presidente Nicola Caruso: "Voglio fare i complimenti alla dirigenza per la gestione dell'operazione, su tutti Alessandro Di Giacomo, che con il suo lavoro ha reso possibile l'ingaggio. Per la prima volta portiamo un giocatore non italiano a Mascalucia e questo mi rende contento perché avevamo bisogno di un profilo solido e garante di prestazioni dopo l'addio definitivo di Alessio Panebianco, per noi giocatore veramente fondamentale. Chi conosce questo sport, sa bene che il ruolo del centrale è cruciale. Noi ne abbiamo sofferto la mancanza e coprire questa lacuna era vitale. Siamo felici di averlo fatto con un profilo di vero spessore, soprattutto in un momento in cui profili del genere, soprattutto italiani e locali, scarseggiano tantissimo. Senza fretta, ma senza sosta, vogliamo fare oggi più di ieri, consapevoli che con la giusta programmazione, negli anni, possono arrivare i traguardi desiderati. Voglio dare il mio più caloroso benvenuto a Cesar Salvador Cosano, con la speranza che viva il Mascalucia come tanti giocatori prima di lui, ovvero un ambiente che si è sempre contraddistinto per valori sportivi e umani".

Cesar proviene dalla Spagna, un paese dove il futsal è uno sport di livello probabilmente superiore rispetto a quello italiano, anche se il giocatore non è troppo d'accordo con questa affermazione: "Sì, in Spagna il futsal è davvero uno sport seguito e ambito, più che in Italia, ma giocare qui non è affatto facile. Conosco tanti esempi di giocatori spagnoli forti che in patria hanno fatto bene e che in Italia invece hanno sofferto, perché è un modo di giocare più tattico e più fisico, che agli occhi di uno spettatore può perdere di qualità, ma che per noi in campo è molto affascinante. Io mi trovo davvero bene, comunque, altrimenti non sarei rimasto!"

Un'ultima battuta, Cesar la fa sul suo ruolo: "Mi ritengo un universale ma, se devo scegliere cosa preferisco, ammetto che più sono vicino alla mia porta e più sono a mio agio. Mi piace giocare sotto pressione, anche vicino al mio portiere, per aiutare la squadra ad uscire dal pressing e segnare in velocità. Inoltre, mi piace anche impostare il gioco e partire da dietro per poi concludere l'azione corale. In fase di non possesso, marcare e confrontarmi con gli avversari non mi spaventa per niente, per questo vengo adoperato spesso da centrale dietro, oltre che da laterale". Il giocatore ideale, insomma, che serviva al Mascalucia.

Per la conclusione della trattativa, si ringrazia la Penta Sport Consulting, per la consulenza e mediazione effettuati, nonché per la grande professionalità dimostrata.

Tutto l'ambiente si prepara, quindi, a dare il benvenuto a Cesar Salvador Cosano, nuovo giocatore del Mascalucia C5. Bienvenido campeone!




Ufficio Stampa Mascalucia