#SerieA #Day27: il Napoli rimonta la Feldi, il Sala torna a vincere. L84, decisivo l'ultimo minuto!

Passata la Coppa Italia il massimo campionato è tornato proponendo tre anticipi ad inaugurare la 27esima giornata, dodicesima del girone di ritorno. Impatta il Napoli nell’atteso derby con la Feldi Eboli, con tanto di rimonta nella ripresa dopo il vantaggio ospite di metà. Il Sala ritrova il sorriso… a metà, battendo sì il Ciampino, ma rischiando la rimonta nella ripresa. Clamoroso l’epilogo della sfida di Leinì, con l’Active Network sempre avanti fino allo scoccare dell’ultimo minuto ma ribaltato da Tuli e Rescia.


BORRUTO RIPRENDE LA FELDI - La squadra di Samperi appare rigenerata dopo la sosta e sblocca il derby dopo otto minuti con Liberti, raddoppiando poco prima di metà del primo tempo con Marinovic. Al 16’ accorcia Borruto ma ancora Marinovic con una punizione magistrale fissa il 3-1 a metà gara. Nella ripresa riaccendo la sfida Duarte, la pareggia ancora Borruto sul quinto di movimento partenopeo: finisce 3-3.


NAPOLI FUTSAL-FELDI EBOLI 3-3 (pt 1-3)
NAPOLI FUTSAL: De Gennaro, Perugino, Borruto, Salas, Mancuso, Caio, Ercolessi, De Luca, Colletta, De Simone, Duarte, Saponara. All. Colini

FELDI EBOLI: Dal Cin, Venancio, Selucio, Braga, Restaino, Montefalcone, Degan, Caponigro, Patias, Liberti, Marinovic, Galliani. All. Samperi

ARBITRI: Luca Di Battista (Avezzano), Daniele Biondo (Varese), cronoO: Pasquale Crocifoglio (Napoli)

MARCATORI: pt 7'54'' Liberti (F), 9'35'' Marinovic (F), 16'13'' Borruto (N), 17'35'' Marinovic (F), st 8'41'' Duarte (N), 15'10'' Borruto (N)
NOTE: ammoniti Duarte (N), Borruto (N), Galliani (F), Patias (F)


IL SALA RISCHIA LA RIMONTA - Sembrava una passeggiata per il Sala avanti di tre gol dopo solo 12’ grazie a Carducci e doppio Brunelli; invece, nella ripresa, esce fuori il cuore di un Ciampino versione green, che dopo la doppietta di Fatiguso fa correre qualche brivido di troppo alla squadra di Oliva, che comunque chiudere sul 3-25.


SPORTING SALA CONSILINA-CIAMPINO FUTSAL 3-2 (pt 3-0)
SPORTING SALA CONSILINA: Fiuza, Pozzo, Carducci, Arcidiacone, Zonta, Stigliano, Thorp, Brunelli, Volonnino, Salas, Teramo, Cutrignelli. All. Oliva

CIAMPINO FUTSAL: Casassa, Messina, Ferretti, Fatiguso, Palmegiani, De Filippis, Peitaço, Freddy Santos, Sandro, Lopez, De Stefani, Folco. All. Davide

ARBITRI: Luca Petrillo (Catanzaro), Vincenzo Cannistra' (Catanzaro), crono: Antonio Dan Campanella (Venosa)

MARCATORI: pt 3'17'' Carducci (S), 10'32'' Brunelli (S), 11'41'' Brunelli (S), st 8'05'' (rigore) e 15'44'' Fatiguso (C)


L84, MAI DIRE MAI… - Nessuno avrebbe mai immaginato che alla squadra di Paniccia potesse riuscire la rimontona quando, a 7’ dalla fine, l’Active Network stava conducendo per 4-1. 2-0 al riposo per i viterbesi con l’uno-due Lamedica-Poletto; in avvio di ripresa Rescia accorciava le distanze ma Caverzan prima e nuovamente Poletto poi, al minuto 12’46”, portavano la squadra di Monsignori sul 4-1. Giochi fatti? Per niente. Vidal suonava la carica, Cuzzolino riapriva i giochi e al 43” dalla fine nuovamente Vidal metteva dentro il 4-4. Ma non era finita perchè Rescia beffava Perez a una dozzina di secondi dalla fine griffando tre punti preziosismi per i piemontesi.

L84-ACTIVE NETWORK 5-4 (pt 0-2)
L84: Pasculli, Rescia, Fortini, Coco, Vidal, Garofano, Tuli, Yamoul, Schettino, Cuzzolino, Novo, Raguso. All. Paniccia

ACTIVE NETWORK: Perez, Igor, Poletto, Caverzan, Oitomeia, Braconcini, Romano, Lepadatu, Curri, Berti, Scigliano, Lamedica. All. Monsignori

ARBITRI: Nicola Maria Manzione (Salerno), Nicola Acquafredda (Molfetta), crono: Giulio Colombin (Bassano del Grappa)

MARCATORI: pt 7'35'' Lamedica (A), 8'26'' Poletto (A), st 4'30'' Rescia (L), 8'25'' Caverzan (A), 12'46'' Poletto (A), 13'30'' Vidal (L), 14'32'' Cuzzolino (L), 19'17'' Tuli (L), 19'48'' Rescia (L)
NOTE: ammoniti Romano (A), Poletto (A), Raguso (L)


DOMANI 5 PARTITE - Ad aprire le danze del Sabato Santo sarà proprio l’Olimpus Roma, alle prese con l’insidia di una Came che già all’andata riservò un dispiacere alla squadra di D’Orto. Nella corsa al miglior piazzamento possibile, la Meta sale a Verona per aspettando risultati positivi dal PalaCesaroni (dove si gioca Genzano-Sandro Abate). 


Due partite si incastrano tra interessi opposti, quelle di Mantova e Cosenza: i virgiliani, che sperano ancora di agganciare almeno il playout, ricevono l’Italservice Pesaro (con i fantasmi dell’andata a pesare: la squadra di Milella vinse a Pesaro per 5-1 per poi pagare a tavolino l’inserimento in lista di un giocatore privo dell’autorizzazione a giocare); la Pirossigeno attende la visita della Fortitudo per allontanarsi definitivamente dal rischio playout, ma dovrà vedersela con una Fortitudo Pomezia che se vuole entrare in zona playoff non può sbagliare l’appuntamento coi tre punti.


I RISULTATI DELLE PARTITE DELLA 27ª GIORNATA

clicca qui per la classifica


Stasera (ore 20,30)


NAPOLI-FELDI EBOLI (pt 1-3) 3-3 FINALE

SPORTING SALA CONSILINA-CIAMPINO (pt 3-0) 3-2 FINALE

L84-ACTIVE NETWORK VITERBO (pt 0-2) 5-4 FINALE


Sabato


OLIMPUS ROMA-CAME TREVISO (ore 16)

MANTOVA-ITALSERVICE PESARO (ore 16)

OLIMPIA VERONA-META CATANIA (ore 17)

PIROSSIGENO COSENZA-FORTITUDO POMEZIA (ore 18)

GENZANO-SANDRO ABATE (ore 20,30)