#SerieA, il Day12 si chiude con la sorpresa: l'Olimpus ko a Ponzano. Il Napoli fa suo il derby

Fallisce il tentativo di fuga dell’Olimpus: una vittoria a Ponzano Veneto avrebbe potuto permettere ai capitolini di volare a +6 sfruttando appieno il ko della L84 a Orte, invece al PalaCicogna la festa è tutta della Came, che incassa la sesta vittoria consecutiva, la più prestigiosa della serie; e schizza immediatamente alle spalle delle prime della classe. Olimpus che tuttavia resta al comando con tre lunghezze di margine sui piemontesi, ma le inseguitrici si avvicinano, e tra queste mettiamo anche il Napoli che rimonta lo svantaggio a metà gara del PalaSele e vince il derby con la Feldi aggravando il momento di difficoltà dei campioni d’Italia.


CINQUINA CAME, OLIMPUS A TERRA - La squadra di Rocha è in forma e lo dimostra contro un Olimpus evidentemente appesantita dalla sequenza di sfide ravvicinate su e giù per l’Italia (ricordiamo che solo mercoledì sera ha giocato il recupero di Eboli, vinto nettamente sulla Feldi). La partita la sblocca Di Guida dopo 5’, ma al 15’ è l’ex di turno, Matheus Sacon, a infilare il punto del raddoppio. Marcelinho scuote i Blues a metà della ripresa, ma passano pochi secondi e ancora Sacon concede il bis portando la Came sul +2. Margine che Azzoni incrementa al 15’. Isgrò cerca di riportare in partita la capolista pochi secondi prima del 18’ ma è Turk a chiudere il conto a 50 secondi dalla fine. 5-2 il punteggio che si staglia sul tabellone trevigiano.


IL NAPOLI SI FA BELLO SU SKY - Il derby sorride alla squadra di Colini, che aveva comunque chiuso in ritardo la prima parte del match per via del gol di Braga al 14’35”. Il Napoli reagisce nella ripresa: Salas pareggia all’8’, Borruto firma il sorpasso pochi secondi dopo l’11’. Liberti trova il 2-2 al 16’ ma non passa nemmeno un minuto che Mancuso conferma il suo momento felice mettendo dentro la rete della vittoria a poco più di tre minuti dalla sirena.


SABATO SI RIPOSA - La Serie A si concede un turno di break nel prossimo fine settimana per via degli impegni che concluderanno le qualificazioni ai Mondiali del 2024 che interesseranno la nostra Nazionale, attesa venerdì prossimo a Lubiana per la fondamentale sfida con la Slovenia, che verrà poi seguita il 20 dicembre dall’affascinante confronto con la Spagna in programma al PalaCattani di Faenza. Attenzioni, dunque, concentrate in direzione della sfida a quella Slovenia che ci ha sempre fatto piangere nei confronti internazionali che contano: e quello di venerdì 15 lo sarà a tutti gli effetti, visto che gli Azzurri si giocheranno una consistente fetta delle loro chances di partire il prossimo anno per l’Uzbekistan.


LE GARE DI OGGI

FELDI EBOLI-NAPOLI (pt 1-0) 2-3 FINALE

CAME TREVISO-OLIMPUS ROMA (pt 2-0) 5-2 FINALE

CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA


LE GARE GIOCATE

SANDRO ABATE AVELLINO-GENZANO 2-2

ITALSERVICE PESARO-MANTOVA 2-5

META CATANIA-OLIMPIA VERONA 7-2

CIAMPINO-SPORTING SALA CONSILINA 3-3 

FORTITUDO POMEZIA-PIROSSIGENO COSENZA 5-0

ACTIVE NETWORK VITERBO-L84 6-5