breaking news

17/01/2021 18:42

È un grande Cataforio! Punto d'oro conquistato a Bernalda, segnano Durante e Alessio Labate

Termina 2-2 il primo impegno del girone di ritorno per un Cataforio che conferma la sua continua crescita sul piano del gioco. La squadra di Praticò riesce a mettere sotto una formazione di primordine come è quella del Bernalda, rinforzata dal mercato dai top-players quali Timm e Schacker, l’anno scorso in A con il Petrarca Padova, e poi Amzil, fantasista franco-marocchino, vincitore con Cipolla dello scudetto in Francia con l’ACCS (l’attuale squadra di Ricardinho, per intederci…).

Dall’altra parte il Cataforio dei reggini, con le unghie e con i denti, con sagacia tattica ed attenzione difensiva, tira fuori un’altra ottima prova, fatta di carattere e di intelligenza e per certi versi il pareggio, a conti fatti, potrebbe andare anche stretto al quintetto calabrese.

Il 2-2 del PalaCampagna è comunque importantissimo e si apre con il gol di Durante che ruba palla ad un avversario, fa tutto da solo e deposita in fondo al sacco (secondo gol stagionale e consecutivo per il ‘Guardiano dello Stretto’). Cataforio attento dietro, che punge bene in ripartenza, ma non trova la via del raddoppio. Sul tramonto del primo tempo Borges incrocia e supera Parisi (autore fin lì di un paio di interventi degni di nota) per l’1-1.

Nella ripresa è il Cataforio a fare la partita. Timm ci mette una pezza enorme su Cilione, fioccano anche le occasioni guidate da Andrea Labate e soprattutto Modafferi. Eppure, nel momento migliore del Cataforio, l’uscita dai pali di Parisi non trova compagni di squadra (avrà modo di rifarsi dell’erroraccio il pipelet bianconero) e per Borges è un gioco da ragazzi depositare a porta vuota. Punteggio ribaltato, Bernalda avanti 2-1, ma Cataforio tutt’altro che rassegnato. Bolide di Modafferi, Alessio Labate ci mette la testa e trova il suo primo gol in Serie A2 (lui che l’anno scorso giocava in C1), per la felicità dello staff tecnico e societario che raccolgono l’ennesimo frutto di una programmazione lungimirante.

E allora con un grande respiro ed in apnea si entra negli ultimi cinque minuti di gioco. Seconda ammonizione a Modafferi, Cataforio che con l’uomo in meno soffre, il Bernalda coglie una traversa ed esalta gli interventi di Parisi. Ristabilita la parità negli uomini, c’è un altro fallo, stavolta di Andrea Labate, il sesto di squadra. Tiro libero di Bocca, super-Parisi (ricordiamolo, anche lui in Serie C nella passata stagione) respinge di piede.

Nel finale Durante ci prova in due occasioni a trovare il colpaccio, pallone che non entra. Bernalda che preme anche con il power-play, ma la difesa del Cataforio regge alla perfezione. Sirena conclusiva e quarto punto in campionato ottenuto dai reggini che nel prossimo turno ospiteranno al Polivalente di Lazzaro il Regalbuto.

BERNALDA-CATAFORIO 2-2 (pt 1-1)
BERNALDA: Timm, Fusco, Borges, Lemos, Bocca, Schacker, De Pizzo, Amzil, Murò, Laurenzana, Quinto, Saponara. All. Cipolla.
CATAFORIO: Parisi, An. Labate, Scopelliti, Durante, Modafferi, Calabrese, Cilione, Al. Labate, Dudù, Torino, Sarica, Martino. All. Praticò.
ARBITRI: Losacco di Bari e Buzzacchino di Taranto. Crono: Talaia di Policoro.
MARCATORI: pt 6’10’’ Durante (C), 18’09’’ Borges (B), st 10’27’’ Borges (B), 15’16’’ Al. Labate (C).
NOTE: espulso 15’58’’ st Modafferi (C) per doppia ammonizione. Ammonito: An. Labate (C).

Fabrizio Cantarella – Addetto Stampa Asd Cataforio –