breaking news

09/02/2021 22:24

A Matera è futsal-spettacolo: Signor Prestito e Syn Bios regalano emozioni e gol. Pirotecnico 6-6!

Svanisce nell’ultimo giro di lancette il sogno del Signor Prestito CMB di prendere i tre punti nel confronto con la Syn-Bios e di scavalcare i padovani in classifica. Un 6-6 che lascia l’amaro in bocca sicuramente agli uomini di Nitti, soprattutto per qualche episodio davvero insolito (leggasi l’autorete di Pulvirenti da “Mai dire gol”) e per il fatto che il doppio vantaggio maturato all’intervallo era stato tenuto in pugno per larghi spazi della ripresa, ma l’epilogo non è stato purtroppo favorevole. Inutili le doppiette di Wilde e Santos: a scusante comunque le assenze di Ramon e Well e anche l’uso centellinato di capitan Cesaroni per un problema alla schiena.


LA CRONACA - Dopo pochi secondi Rafinha recupera un pallone e arriva a tu per tu con Weber, che in uscita lo mura. Neanche il tempo di rimettere la sfera in gioco che Wilde sblocca il punteggio con un tocco sottomisura per l'1-0 del CMB dopo 31". Wilde è un'arma illegale a disposizione di Nitti: il pivot poco dopo trova anche il raddoppio dopo una palla persa del Petrarca: l'ex Barça non sbaglia a tu per tu con Bastini, infilandolo sotto le gambe. 


La partita prende un indirizzo chiaro fin da subito, nonostante la Syn-Bios abbozzi una timida reazione, ma Bastini commette una ingenuità: salvando una rimessa laterale consegna di fatto il pallone a Santos che al 6' sigla il 3-0. La squadra di Giampaolo però ha una reazione di orgoglio e pochi secondi dopo Rafinha con il piattone infila Weber per il 3-1. Il CMB ha un attimo di sbandamento e il Petrarca punisce ancora: è sempre Rafinha con il destro a trovare lo spazio giusto per il fulmineo 3-2. All'ottavo minuto a Matera già cinque gol. 


Dopo aver trovato la seconda rete la Syn-Bios ritrova spirito e prende in mano il pallino del gioco, con il CMB che però si difende con ordine ed ha ancora una buona chance con una ripartenza spinta da Wilde. La gara si fa maggiormente equilibrata e di grande intensità da ambo le parti. Il Petrarca prova a tenere l'iniziativa, ma al 18' Pulvirenti scappa in contropiede ed in diagonale batte ancora Bastini per il 4-2. Prima della sirena c'è tempo ancora per un'altra emozione: con il bolide di Victor Mello che si stampa sul palo. Non accade altro fino alla fine della prima frazione: squadre al riposo sul 4-2.


La ripresa si apre con la squadra di Giampaolo che mostra la sua intraprendenza. All’1’50” Fornari per Rafinha che tira di poco fuori, trenta secondi dopo gran tiro di Fellipe Mello e palo interno con Weber a guardare. Il gol è nell’aria ed è Fornari che accorcia le distanze raccogliendo la palla dal corner e battendo Weber con la sfera forse deviata da un difensore di casa. Al 9’ Rafinha soffia la palla ad Arvonio ma Fornari perde l’equilibrio e spara altissimo. Al 9’37” rimessa laterale di Victor Mello, sveglia di Alba al volo e palla che centra la traversa.


Al 9’53” l’espulsione di Bonaventura per somma di ammonizioni, permette al Signor Prestito di trovarsi in superiorità numerica: Wilde taglia per Neto che non ci arriva per un soffio; una manciata di secondi dopo tiro di Wilde con la palla che balla davanti a Bastini, Bizjak la appoggia a Santos che insacca la doppietta personale ed è 5-3. Ma al 12’ in giocatori del CMB fanno una frittata: malinteso incredibile tra Pulvirenti e Isidoro mentre Weber si spostava dalla porta e palla che rotola in rete: 5-4!


Al 12’25” il gioco resta fermo più di due minuti perché il fondo del campo non è asciutto e i giocatori protestano fin quando non viene asciugato e si può riprendere il gioco. Che cresce ulteriormente di tono: al 15’07” giocata di Alba su Santos, botta in corsa che Weber ribatte di piede a terra e un minuto dopo (16’09”) da una rimessa laterale di Fornari, la palla arriva sul lato opposto per la sforbiciata di Rafinha che non perdona Weber ed è parità.


Ma il Signor Prestito non si arrende. 17’31”: ripartenza micidiale di Neto, triangolo con Wilde che gli ripassa la sfera con Neto che infila il nuovo vantaggio materano. Giampaolo si gioca la carta del quinto di movimento e al 19’23” viene premiato: veloce rotazione, da Rafinha per Fornari che incrocia di sinistro l’angolo sulla destra di Weber. L’ultima emozione a quattro secondi dalla fine: Wilde spara un sinistro che supera Bastini, ma la palla incoccia su Santos ed esce sul fondo. 


SIGNOR PRESTITO CMB-SYN-BIOS PETRARCA (pt 4-2) 6-6

SIGNOR PRESTITO CMB: Weber, Isidoro, Neto, Galliani, Pulvirenti, Santos, Perrucci, Strippoli, Wilde, Arvonio,Bruno, Cesaroni, Bizjak, Nucera, Romagnoli. All. Nitti

SYN BIOS PETRARCA: Bastini, Moretti, Bargellini, Disarò, F.Mello, De Luca, Jorge Alba, Paganini, Fornari, Joselito, Rafinha, Vitale, Parrel, V.Mello, Alves, Boaventura. All. Giampaolo

ARBITRI: Donato Lamanuzzi (Molfetta), Salvatore Minichini (Ercolano). Crono: Luca Michele De Candia (Molfetta)

MARCATORI: pt 0'31'' e  3'33'' Wilde (CMB), 5'27'' Santos (CMB), 6'14'' e  7'21'' Rafinha (PET), 17'12'' Pulvirenti (CMB), st 8'32'' Fornari (PET), 10'50'' Santos (CMB), 12'00'' aut. Pulvirenti (PET), 16'10'' Rafinha (PET), 17'30'' Neto (CMB), 19'40'' Fornari (PET)

NOTE: espulso st 10'00'' Boaventura (PET) per somma di ammonizioni. Ammoniti Bizjak (CMB), Bastini (PET), Fornari (PET)