ADJ Città di Anzio, è l'ora della Coppa col Castel Fontana. Radaelli: "Non sono ammesse sbavature"

Una partita che arriva al momento giusto per mille e più motivi, dopo che le ultime due giornate di campionato, caratterizzate dalla sconfitta con il Laurentino e dal pareggio con la Roma 3Z, sono costate il secondo posto in classifica: si alza il sipario sulla Coppa Italia dell’ADJ Città di Anzio che oggi, martedi 31 gennaio, con fischio d’inizio alle 20:45, ospiterà al Pala Rinaldi proprio quel Real Castel Fontana che sabato pomeriggio ha messo la freccia sui neroniani, scivolati adesso al terzo posto e con la Mirafin (quarta) a due sole lunghezze.

Sarà una gara da dentro o fuori. Uno scontro che si ripete tra due compagini che in campionato se le stanno dando (sportivamente parlando) di santa ragione. Nel big match del 26 Novembre scorso, nona giornata di andata, i neroniani espugnarono il Pala Cesaroni per 3-1. Ma i castellani hanno poi ricambiato il favore, rendendosi protagonisti del sorpasso in classifica. E la cosa brucia. Come conferma Douglas Radaelli.

“Il pareggio per 3-3 di sabato con la Roma 3Z ha complicato un po la nostra situazione – ammette il brasiliano classe 1997 – una squadra che è stata costruita per puntare al vertice come la nostra, non può permettersi di sbagliare ancora una volta l’approccio ad una partita. Siamo andati sotto 2-0 e poi l’abbiamo ripresa, senza però riuscire a vincerla. Questi errori ci stanno costando tanto in termini di punti. Dobbiamo lavorare di più in settimana per evitare di ricadere in queste criticità”.

Adesso però la testa è soltanto alla gara di coppa di questa sera. Una vittoria consentirebbe ai neroniani di passare il turno e incontrare la Cioli, per quello che sarebbe l’ultimo atto prima delle eventuali finali.

“Abbiamo subito la possibilità di rifarci e dobbiamo sfruttarla – conclude Radaelli – sarà una partita da dentro o fuori e non potremo concederci sbavature. Daremo tutto quello che abbiamo per conquistare questo passaggio del turno”.

Alessandro Bellardini