ADJ Città di Anzio, sabato può essere già Serie A2. Terenzi: "Regaliamo questo sogno alla città"

Ad un passo dalla storia. Per la prima volta dalla sua fondazione, l’ADJ Città di Anzio è prossimo ad una promozione in Serie A2 che segnerà di fatto il punto più alto mai raggiunto dalla società neroniana e che rappresenterà un vero e proprio spartiacque tra quello che è stato sino ad oggi e quello che sarà. 

L’appuntamento è per Sabato 18 marzo alle ore 15.00 al PalaRinaldi, dove Lo Grasso e compagni contro il Castel Fontana, proveranno a giocarsi subito il primo dei 5 match point a disposizione da qui alla fine del campionato, per tagliare l’importantissimo traguardo e regalare questa gioia immensa a tutta la città. 

Il clima, e non potrebbe essere altrimenti, è dei migliori. Come conferma Andrea Terenzi.

“Nelle ultime 5-6 partite abbiamo dimostrato di essere molto più maturi e consci della nostra forza – le parole del giocatore rilasciate ai canali ufficiali della società – era inevitabile che saremmo arrivati a questo punto e che ci sarebbe voluto del tempo per amalgamarci alla perfezione. Adesso ci giochiamo il primo di 5 match point in un altro scontro diretto”.

Ma non sarà facile.

“Ti dirò di più – aggiunge – sarà una partita difficilissima perché il Castel Fontana è un’ottima squadra e ha dimostrato di poter mettere in difficoltà chiunque. Noi però abbiamo la grande motivazione di voler far subito festa davanti a tutti i nostri tifosi e faremo di tutto per riuscirci. Il nostro obiettivo è di chiudere al secondo posto, dietro soltanto ad una Cioli Ariccia che ha fatto un campionato perfetto e che ha meritato di vincerlo. Quest’annata è stata finora lunga ed intensa e ne sono successe parecchie, è stata fondamentale per noi l'unione di un gruppo dove ognuno ha recitato la propria parte, dal primo all’ultimo, dai Silvestrini e dai Caparone che erano con noi nella prima parte, ai Petrucci e Saccaro che sono stati gli ultimi ad unirsi a noi. Se c’è una cosa in cui siamo stati bravi è stata questa: sopperire alle varie defezioni che quasi ad ogni partita ci sono state, vedi infortuni e squalifiche che ovviamente possono accadere nell'arco di una stagione”.

Il momento, insomma, è arrivato.

“Siamo ad un passo dalla serie A2 e dal regalare a questa città quello che si merita – conclude Andrea Terenzi – vogliamo chiudere in bellezza e faremo tutto il possibile già da sabato”.