breaking news

06/07/2022 21:05

Al via gli stage per gli azzurrini #Under 15 e #Under 17 a Genzano. Paniccia: ''Guardiamo lontano''

È cominciato oggi pomeriggio lo stage della nazionale italiana per le categorie Under15 e Under17 che si tiene a Genzano di Roma e che terminerà il 9 luglio con i saluti ufficiali. Un raduno che rappresenta ancora una volta un'occasione di crescita per qui ragazzi che si stanno ben distinguendo tra i diversi settori giovanili sparsi per lo Stivale. Per capire esattamente secondo quali modalità si svolgerà questo stage e per raccogliere qualche parere sull'attività giovanile nel futsal, abbiamo avuto modo di scambiare due parole con Alfredo Paniccia, uno degli elementi di maggior valore all'interno dello staff del Settore Giovanile e Scolastico della FIGC. 


- Alfredo, come sarà strutturato questo raduno? 


"Lo stage è suddiviso per l'appunto tra le categorie Under 15 e 17 e vedrà due doppie sedute nelle giornate di giovedì e venerdì, che si andranno dunque ad aggiungere a quella tenutasi nel pomeriggio di oggi". 


- Quali sono gli obiettivi primari che vi siete imposti di raggiungere nel corso dello stage? 


"Gli obiettivi degli stage nazionali sono quelli di far vivere ai ragazzi un’esperienza a 360 gradi che non sia solo di arricchimento tecnico ma anche educativo. Il percorso all’interno dello stage è seguito anche dallo staff dell’area psicologica della Figc". 


- In base anche ai raduni precedenti, hai notato un miglioramento nella formazione dei giovani giocatori italiani? 


"Il percorso è appena cominciato. Non abbiamo la presunzione di vedere risultati nell’immediato e non ne abbiamo bene o male la necessità. Questo progetto guarda lontano". 


- Sono diverse le società che stanno lavorando molto e bene sui propri settori giovanili. Come giudicheresti il loro operato e quale ritieni sia il ruolo che esse possono ricoprire nella crescita del nostro futsal? 


"Ci sono tantissime società che da anni investono risorse nella crescita di giocatori formati in Italia. Queste società possono risultare dei veri e propri punti di riferimento, dei modelli, per chi ancora non ha avuto la forza di strutturarsi".


l.m.