Alba toglie l'Hellas dall'impaccio: un buon pari ad Arzignano. Mercoledì il recupero contro i Saints

Riprendere dopo due settimane di stop causate dal Covid, e quindi con una condizione fisica non perfetta e guadagnare un punto sul difficile campo dell’Arzignano non è da buttare via. È vero, i gialloblù hanno sofferto tanto e hanno commesso parecchi errori, a volte non riuscivano a fare tre passaggi, ma rimontare lo svantaggio contro una squadra forte come quella vicentina, in queste condizioni fisiche fa capire che è una squadra tosta che non molla mai.


LA CRONACA - Primo tempo abbastanza equilibrato, con un leggero possesso palla in favore dei veronesi. Le due squadre hanno fatto molto possesso palla e poche conclusioni in porta, in quanto le due difese erano sempre ben attente a chiudere ogni spazio agli avversari e pressare i portatori di palla. La prima occasione arriva al 3’ con Alba, che però spara alto di poco sopra la traversa.


L’Hellas concede troppi palloni e l’Arzignano ci prova al 7’ con Tusar e Felipinho ma la mira è scarsa. All’8’ occasionissima per Ganzetti che sbaglia praticamente un rigore in movimento.  A 5’ dalla fine del primo tempo arriva il vantaggio dei padroni di casa firmato da Felipinho, dagli sviluppi di un calcio di punizione concesso dall’arbitro per un errato passaggio di Rocha al proprio portiere.


Nella ripresa le due squadre danno vita ad una gara più bella, più intensa, con continui ribaltamenti di fronte. Con il passare dei minuti l’Hellas comincia a ritrovare il gioco, sembra più attiva e più determinata. Al 5’ il portiere di casa Pozzi in spaccata salva la propria porta da una potente conclusione di Alba. Al 7’ clamoroso sbaglio dell’Arzignano che a porta vuota non centra il bis. La risposta degli scaligeri arriva dai piedi di Ganzetti che di tacco sorprende la difesa vicentina, ma non il portiere Pozzi. Lo stesso portiere dice no due volte alle conclusioni ravvicinate di Ique. 


L’Hellas sembra aver ritrovato lo sprint giusto e allora insiste ancora con Leléco (fuori di un soffio) e con la capocciata di Alemao intercettata ancora una volta da Pozzi. Al 16’ finalmente arriva il meritato pareggio firmato da Alba con una staffilata all’incrocio dei pali che sorprende il portiere di casa. Nel finale Milella prova la carta del portiere di movimento senza successo. 


Ora il pensiero è già a mercoledì in casa contro i Saints Pagnano


(da L’Arena)



ARZIGNANO-HELLAS VERONA 1-1 (pt 1-0)

ARZIGNANO: Pozzi, Molaro, Marcio, Felipinho, Severo, Zarantonello, Portinari, Piccarreta, Tusar, Sardella, Kastrati, Fongaro. All. Alonso

HELLAS VERONA: Fior, Juninho, Leleco, Alba, Ique, Alemao, Ouddach, Rocha, Bazzanella, Ganzetti, Donin, Barbensi. All. Milella

ARBITRI: Simone Di Filippo (Treviso), Angelo Tasca (Treviso), crono: Costantino D'Andrea (Mestre)

MARCATORI: pt 14'32'' Felipinho (A), st 15'25'' Alba (H)

NOTE: ammoniti Alba (H), Juninho (H), Felipinho (A)