Altamarca coi pezzi contati a Modena. Halimi sa cosa vuole: "Ora troviamo continuità nei risultati''

Lo Sporting Altamarca ha dovuto incassare un pareggio amaro con il Lucrezia, facendosi riprendere nei minuti iniziali della ripresa dopo aver dato l’impressione di poter condurre in porto il confronto con i rossiniani, che a metà del primo tempo stavano soccombendo al PalaMaser. 


Siamo molto dispiaciuti di non aver portato a casa il bottino pieno nella partita di sabato scorso - rileva Roald Halimi - ma inutile fermarsi a piangere sul latte versato: ora affrontiamo uno squadrone che è nella parte alta della classifica e bisogna concentrarsi unicamente sul Modena Cavezzo”.


Con gli emiliani è stato fatto una specie di gemellaggio in occasione della Final Eight della recente Coppa Italia di Serie B giocata a Porto San Giorgio la scorsa primavera. Ma per Halimi soprattutto non si sta parlando di una novità. 


“Il Modena Cavezzo? Conosco bene il suo mister e tanti giocatori della squadra. Per questo sappiamo che sarà molto dura per noi, ma vogliamo provare a dare continuità ai nostri risultati”


Kim Serandrei tuttavia dovrà fare un po’ di conti prima di comporre la lista che affronterà il Modena Cavezzo. Out Baron, alle prese con un malanno stagionale, Moreno ancora non è stato recuperato del tutto e c’è anche Allyson Amantes che lamenta un problema ad piede. Defezioni di non poco conto, ma nell’Altamarca nessuno ha voglia di stare a piangersi alle spalle.






Foto: Priarollo