Altamarca, Serandrei sa come imbrigliare il Mestre: ''Sfida complicata, ma i derby... sono derby''

Lo Sporting Altamarca torna a giocare a Maser per affrontare forse il peggior avversario che poteva capitare in questo momento della stagione. Basta solo dire il nome di Città di Mestre per dirla tutta sul derby di domani pomeriggio. Kim Serandrei la pensa alla stessa maniera?


“Sicuramente troveremo un Mestre che sta molto bene e soprattutto in un momento di grande convinzione. Sarà un confronto molto complicato, ma la storia insegna che i derby sono partite piuttosto imprevedibili. Noi faremo di tutto per metterli in difficoltà e acquisire certezze, del resto abbiamo visto una buona partita anche contro il Porto San Giorgio, all’epoca al gran completo, seppur perdendola sul campo".


- Come hai gestito l'umore della squadra durante la settimana, per cancellare soprattutto la brutta sconfitta di Pistoia?


“In realtà non siamo usciti con il morale a pezzi dalla sconfitta di Pistoia, sappiamo che dobbiamo fare meglio, non necessariamente di più, in fase offensiva perchè non riusciamo a cogliere le occasioni che creiamo. In realtà, a parte Gubbio, abbiamo sfoderato buone prestazioni: è un sentimento comune il fatto che prima o poi ci si sbloccherà”.


- Come valuti gli innesti di Allyson e Moreno? Quanto potranno incidere sulla crescita di competitività della squadra?


“Allyson ha fatto bene alla prima uscita con noi, ma appunto era la prima, ci vuole tempo per ambientarsi, ma sicuramente mostra qualità di un mancino che ci mancava. Moreno a breve dovrebbe iniziare ad allenarsi con noi, e quindi ci vorrà del tempo, anche se forse fra tutti i nuovi è quello che meglio conosce il nostro sistema difensivo per cui una volta in condizione il suo inserimento sarà veloce. Entrambi sicuramente ci daranno un qualcosa in più che evidentemente prima mancava, in attesa di Dos Santos per il quale ci vorrà molta pazienza”.


Nessuna novità sui dodici da mettere in lista per il derby: saranno gli stessi effettivi di Pistoia, anche se - come fa capire Serandrei - il quintetto iniziale potrebbe nuovamente cambiare. 


“Sono abituato a farmi un’idea in settimana - chiosa il tecnico - ma a decidere poco prima della partita”.







Nella foto Parigini: Stiven Zannoni (ex contro il Città di Mestre) insieme a Riccardo Berti della Gisinti Pistoia