Angelucci punta l'Audax e spinge i Grifoni: "Dobbiamo ripeterci sui livelli della sfida di Coppa"

Siamo ormai all’immediata vigilia di Grifoni-Audax, la supersfida della sesta giornata di ritorno del girone D cadetto, una partita che si presenta da sola ma sulla quale giocano due aspetti diciamo statistici di rilievo: la sconfitta dell'andata a Senigallia, primo dispiacere della stagione spellana, e il travolgente 8-1 di Coppa Italia che probabilmente potrà dare una scossa reattiva importante all'Audax. Fermo restando che una vittoria dei Grifoni peserà relativamente sulla corsa alla promozione diretta, mentre in caso contrario il distacco potrebbe ampliarsi notevolmente.


- Capitan Manuel Angelucci, condividi questa riflessione?


“Condivido appieno. E’ una supersfida a tutti gli effetti tra due squadre che stanno disputando un grande campionato. Sicuramente la gara di domani sarà completamente diversa da quella in coppa. Loro verranno motivati più che mai per cancellare quella brutta prestazione, e noi dovremo essere bravi a ripetere la partita con la stessa concentrazione”.


Al di là del ko dell'andata con l'Audax, i Grifoni hanno sbagliato probabilmente solo tre partite nel loro percorso: a Cerreto, Poggio Fidoni e con il Cus Macerata. 


- Qual è stato secondo te il denominatore comune di queste tre sconfitte?


“Sono state sfide dove è mancata la concentrazione giusta e la compattezza, però bisogna anche dire che sono state partite dove abbiamo sempre condotto noi il gioco e creato molto: se poi non concretizzi le occasioni create, diventa difficile vincere”.


- In quali condizioni arrivate al big-match di domani? Vincere in maniera autoritaria a Porto San Giorgio, alla luce del pareggio dell'Audax con il Corinaldo, cosa ha dato di più al gruppo in vista della sfida?


“La squadra sta bene sia a livello fisico che livello mentale. La vittoria su un campo non facile come quello del Sangiorgio, ci ha dato più fiducia, più consapevolezza nei nostri mezzi. In più il pareggio dell’Audax ci darà una carica in più per la sfida di domani”.


Un recupero importante per il general manager Stefano Picchietti, quello di Alunni Santoni dopo la squalifica. Dovrebbe rientrare il problema di Ercolanetti, che durante la settimana ha svolto lavoro differenziato e potrebbe entrare nella lista dei dodici che sfideranno l’Audax.