Aosta travolto e Corsini carezza l'Isola: ''Vittoria meritata. Il nostro palasport sarà un fortino''

Si dice che il vino migliora quando invecchia e questo assioma diventa una legge nel futsal, a maggior ragione quando si parla di Douglas Corsini, un professore del calcio a 5 che ha trovato una seconda giovinezza all’Avis Isola e che ha condotto magistralmente nei play-off della passata stagione. 


In Coppa della Divisione poi, nel secondo turno, la squadra di Tabbia ha dettato legge contro una formazione di categoria superiore come l’Aosta sconfitto per 4-0. Corsini ha così analizzato il match.


“E’ stata una partita molto combattuta, loro hanno iniziato con ritmo forte e noi piano piano abbiamo equilibrato la partita. Dopo, nel secondo tempo siamo cresciuti ancora di più e dopo tante occasioni siamo riusciti a sbloccare il risultato. Dopo il 2-0 hanno messo il portiere di movimento, noi abbiamo difeso bene e alla fine abbiamo portato a casa la vittoria con merito”.


Il Palazzetto di Isola d’Asti rischia di diventare per gli avversari di questa stagione un bunker difficile da espugnare.


“Sinceramente spero che Isola sia un vero bunker per noi in campionato. La squadra sta bene, manca ancora il ritmo ottimale, ma in questo momento è più che normale, comunque siamo carichi: speriamo di poter fare una bella stagione, prendendone consapevolezza partita dopo partita”. 


Parola di Douglas.


b.erre