Apre Turmena, Fernandinho ne fa due: ma solo nel finale il Napoli riesce a piegare il Lido di Ostia

Secondo successo interno di fila per il Napoli. Soffre il team di Basile, ma supera di misura e col brivido un coriaceo Todis Lido di Ostia. Finisce 5-4: tris lampo con Turmena ed il bis di Fernandinho, Esposito e Leandro la rimettono momentaneamente in piedi. Nella ripresa 3-3 di Cutrupi, Arillo e l'autorete di Leandro sembrano indirizzare la contesa. Nel finale il power play ospite rende il 5-4 definitivo di Poletto e crea lo spauracchio con la traversa di Cutrupi. Venerdì 26 novembre il derby con la Sandro Abate al Pala Del Mauro.

PRIMO TEMPO - La transizione ospite immediatamente provoca il rischio di un autogoal per Arillo, lo stesso numero 9 dall'altra parte cerca la porta. Ribattuta la punizione di Turmena, sul ribaltamento di fronte Ganho esce su Esposito. Hozjan si fa vedere per ben due volte con i suoi spunti, preludio all'1-0 di Turmena che approfitta di un Di Ponto non perfetto a 7'14". Passano nemmeno dieci secondi e Fernandinho può esultare con la sua danza: tocco sotto morbido che vale il raddoppio. Un giro di lancette e la rapidità micidiale di Coelho permette al brasiliano di siglare la più facile delle doppiette da due passi (3-0 a 8'30"). 

Reazione dei ragazzi di Grassi affidata a Poletto, poi Barra-Cutrupi-Esposito per il 3-1. Laziali ancora pericolosi, Arillo prova a replicare ma si divora il poker. Goal sbagliato, goal subito: a 15'41" uno schema su palla inattiva per il 3-2 ravvicinato di Leandro. Ancora il leone partenopeo a fischiare alla destra di Di Ponto, di poco a lato. Turmena coglie il legno, break di Cutrupi e riflesso miracoloso di Ganho ad inchiodare il risultato, Poletto sciupa il possibile tap-in. E' l'ultima chance del primo tempo che va in archivio con il vantaggio di misura degli azzurri.

SECONDO TEMPO -  Fortino testa l'estremo difensore avversario alla ripresa dei giochi. Corner, Alex al volo prende il palo interno. Lancio di Coelho, stop esemplare di Fernandinho ma la finalizzazione è imprecisa davanti al portiere. Rigore in movimento per Hozjan, col piattone arriva un altro montante. Traversa del 18 di Basile, segue il 3-3 di Cutrupi lesto a depositare in rete una palla sporca dopo l'uscita di Ganho su Navarro. Dalla destra illumina Arillo ed insacca il 4-3 a 10'13". Il 5-3 è un gol nella propria porta di Leandro, il 13 da terra la mette con la schiena dopo il passaggio di Alex indirizzato a Fortino. Grassi così lancia l'ex Colormax come power play, la mossa paga per il 5-4 di Poletto a 18'18". A 21" dal triplice fischio la traversa di Cutrupi. 

Il Napoli soffre, intasca però tre punti che fanno tredici in classifica.


NAPOLI FUTSAL-TODIS LIDO DI OSTIA 5-4 (pt 3-2)

NAPOLI FUTSAL: Ganho, F. Perugino, Arillo, Alex, Fortino, Pagliaro, Bruno Coelho, Hozjan, De Simone, Amirante, Turmena, Fernandinho, Molitierno, Capiretti. All. Basile

TODIS LIDO DI OSTIA: Di Ponto, D. Gattarelli, Cutrupi, Leandro, Poletto, Esposito, Mentasti, Sanchez, Regini, Barra, Navarro, Colasanti, A. Gattarelli. All. Grassi

ARBITRI: Saverio Carone (Bari), Fabio Pozzobon (Treviso), crono: Antonio Marino (Agropoli)

MARCATORI: pt 7'14'' Turmena (N), 7'21'' Fernandinho (N), 8'30'' Fernandinho (N), 12'26'' Esposito (L), 15'41'' Leandro (L), st 8'47'' Cutrupi (L), 10'13'' Arillo (N), 12'27'' Fortino (N), 18'18'' Poletto (L)

NOTE: ammoniti Leandro (L), Fernandinho (N), Hozjan (N)




CLICCA QUI PER GLI HIGHLIGHTS