Aquile Molfetta, sul campo del Regalbuto una sconfitta di misura che lascia tanto amaro in bocca

Le Aquile Molfetta, dopo due vittorie consecutive, incassano una sconfitta con il punteggio di 1-0 che sicuramente lascia amarezza vista la prestazione autentica del roster di mister Rutigliani. I biancorossi restano in partita per tutti i quaranta effettivi con il Regalbuto non riuscendo a conquistare punti: nel primo tempo Koseky viene espulso e Lopopolo oltre a neutralizza un calcio di rigore risulta decisivo con i suoi interventi, nella ripresa è Delgado a segnare l’unico gol della gara per i siciliani, mentre nel finale La Rocca risulta protagonista con un paio di parate importanti sul quinto di movimento pugliese.

PRIMO TEMPO. Rutigliani si affida a Lopopolo tra i pali, Ortiz, Adami, Koseky e Dell’Olio. Primi minuti molto equilibrati, La Rocca risponde presente su capitan Ortiz e Lopopolo respinge la conclusione di Andrea Vitale in angolo. L’estremo difensore delle Aquile salva ancora i suoi sulla punizione di Delgado. Il Regalbuto alza il baricentro e all’8’56’’ Koseky, all’interno dell’area di rigore, colpisce la sfera con la mano, ricevendo l’espulsione diretta: Lopopolo con un grande intervento nega la gioia del goal a Francesco Vitale. Il Molfetta si difende in maniera esemplare riuscendo a non subir goal, subito dopo i biancorossi provano transizioni offensive ma Zurdo e Ortiz calciano di poco alto. Lopopolo ancora una volta sale in cattedra dimostrandosi decisivo su Wallace e Delgado: si va negli spogliatoi sul parziale di 0-0.

SECONDO TEMPO. Ripresa di gioco in cui Delgano sfiora la prima rete di giornata e Ferrante dopo diversi minuti spreca tutto calciando fuori. ​ Il Molfetta dimostra organizzazione ed equilibrio difendendosi positivamente ed affidandosi alle ripartenze: Nitti al 9’ di punta calcia di poco lontano dal palo e subito dopo La Rocca respinge la punizione di Zurdo. Lopopopo torna ad essere provvidenziale su Lo Cicero e Capuano. Al 14’41’’ Delgado con una grande conclusione dalla distanza sigla l’1-0. Rutigliani schiera subito il quinto di movimento ma i biancorossi non riescono a capitalizzare le occasioni create.

Nella prossima giornata le Aquile Molfetta saranno impegnate nell’insidiosa trasferta, recupero 12^ giornata di campionato, martedì 15 febbraio alle ore 20 con il Città di Cosenza.

Domenico Introna - Ufficio Stampa Aquile Molfetta