Aquile Molfetta, il PalaPoli torna a gioire: con la Gear Siaz un successo d'oro in ottica salvezza

Al PalaPoli le Aquile Molfetta prive di mister Rutigliani (appiedato dal Giudice Sportivo) e Murolo (infortunato) conquistano finalmente tre punti superando il Piazza Armerina per 6-3. Adami porta in vantaggio il Molfetta, A.Tamurella sigla il momentaneo 1-1 dopo 20’’, poi i padroni di casa allungano con Koseky e Dell’Olio. Nella ripresa Koseky opera subito l’allungo con una doppietta e Federico Zingrillo segna il primo goal il maglia biancorossa; sul finale gli ospiti siglano in definitivo 6-3 con La Monica e Noto. Il team di Donato de Giglio vista la sconfitta del Cassano lasciano la terzultima posizione superando di due lunghezze proprio i pellicani in attesa di sapere cosa riservi il giudice sportive dell’incontro Bovalino C5-Or.Sa Bernalda.

PRIMO TEMPO. Mister Andriani che sostituisce lo squalificato Rutigliani manda in campo: Lopopolo tra i pali, Ortiz, Adami, Koseky e Dell’Olio. Molfetta parte subito con il pallino del gioco e al 3’17’’ Adami non sbaglia dopo l’assist perfetto di Ortiz da banda destra. Dopo 20’’ però gli ospiti con tantissimi under in distinta pareggiano l’incontro con Andrea Tamurella. Il Molfetta preme alla ricerca del vantaggio con Koseky: Cali risponde presente e ancora lo spagnolo sfiora il palo all’8’. Manca un po’ di precisione in casa Molfetta infatti ancora Dell’Olio dopo un’azione personale dall’out di destra calcia di poco fuori ma al 10’17’’ Koseky sigla la rete del nuovo vantaggio dopo l’assist ancora una volta perfetto da parte di capitan Ortiz. Il Piazza Armerina viste le poche rotazioni gestisce solo dal punto di vista difensivo: Cali risulta determinate sulle conclusioni di Dibenedetto, Koseky e Toma. Ortiz in versione assistman manda in goal Dell’Olio al 16’15’’. Sul finale di primo tempo ancora Cali nega la gioia del goal a Salvatore Dibenedetto: si va negli spogliatoi sul punteggio di 3-1

SECONDO TEMPO. Molfetta subito alla ricerca dell’allungo ma Cali non si fa sorprendere su Adami, Koseky e Dell’Olio. Koseky dopo la rete nel primo tempo mette a segno due goal importantissimi al 1’20’’ e al 5’52’’ con Ortiz che mette a segno il quinto assist di giornata. Zingrillo con grande personalità dopo aver colpito la traversa, all’11’53’’ mette a segno il suo primo goal con la maglia delle Aquile con un gran desto dalla distanza. Cali nega la settima rete di giornata ai molfettesi ad un super Daniele Andriani mandato in campo nella ripresa. Il Gear con orgoglio in meno di 1’ accorcia con la reti al 17’29’’ e 18’ rispettivamente di La Monica e Noto.

Adesso dopo le feste pasquali ci sarà un altro scontro salvezza, in trasferta, con l’Or.Sa Bernalda (ultima del girone): sabato 23 aprile con fischio d’inizio alle 16

Domenico Introna - Ufficio Stampa Aquile Molfetta