Aquile Molfetta, una rimonta pazzesca che vale la permanenza in A2: da 0-3 a 4-3, decide Dibenedetto

Le Aquile Molfetta con il cuore, con l’anima e con gli attributi vincono con una rimonta a dir poco incredibile e mantengono la seconda categoria nazionale.
Ortiz e compagni in svantaggio per 3-0 nel primo tempo, la pareggiano nella ripresa e Dibendetto nei supplementari sigla il goal vittoria sotto un destro chirurgico l’incrocio.

Rutigliani in emergenza assoluta con l’assenza di Dell’Olio che si va a sommare a quelle di Marasa’,Nitti, Koseky, e Murolo. Borsato sblocca subito il risultato, Bordignon raddoppia due minuti dopo. Nel finale di frazione l’espero Borsato sigla il tris che chiude la prima frazione di gioco. Nella ripresa cambia tutto: Salvatore Dibenedetto accorcia le distanze per le Aquile, i molfettesi ritrovano incredibilmente energie e voglia di fare infatti Andriani accorcia sul lancio perfetto di Lopopolo siglando la rete del 3-2, il pareggio che manda le squadre ai supplementari porta invece la firma di Toma con il power play schierato da Rutigliani. Nell’extratime è ancora una volta decisivo Salvatore Dibenedetto: la sua doppietta a inizio secondo supplementare scrive la parola fine al match, 3-4 il punteggio con cui il club del presidente Donato De Giglio si assicura la permanenza nella seconda serie del calcio a cinque italiano.

PRIMO TEMPO Rutigliani praticamente con gli uomini si affida a Lopopolo, Adami, Ortiz, S.Dibenedetto e Toma. Primi minuti giocati ad altissimi livelli da entrambe le squadre: Bordignon calcia fuori e Borsato scalda le mani di Lopopolo mentre sul lato opposto Dell’Oso risponde presente sulle conclusioni di Ortiz ed Adami. La Tombesi si porta in vantaggio con l’esperto Borsato al 4’57’’. Le Aquile provano a pareggiare subito l’incontro con Ortiz e Dibenedetto ma i padroni di casa raddoppiano al 6’53’’ con Bordignon. Rutigliani butta nella mischia anche i giovani Daniele Andriani e Federico Zingrillo per far rifiatare gli elementi del quintetto inziale ma la Tombesi viste la rotazione più ampia sigla il tris di giornata con la doppietta del solito Borsato. Sul finale di prima frazione non ci sono particolari occasioni da rete: si va negli spogliatoi sul punteggio di 3-0.

SECONDO TEMPO La prima occasione della ripresa è sui piedi di Toma che a tu per tu con l’estremo difensore di casa calcia fuori. Le Aquile ci mettono in cuore ed accorciano con uno strabiliante Salvatore Dibenedetto al 3’09’’. Sul punteggio di 3-1 Lopopolo salva i suoi sulla bordata di Bordignon da banda sinistra e subito dopo Dell’Oso nega la gioia del goal a Toma con una grande uscita. Il Molfetta ci crede nonostante lo svantaggio e si affida alla conclusioni dalla distanza di Dibenedetto, Zingrillo, Lopopolo e Toma che però terminano di poco alte. Nel momento chiave del match a poco più di 10’ le Aquile siglano il secondo goal di giornata con Andriani dopo il lancio perfetto di Lopopolo. A 6’ dal termine le Aquile sono costrette a perdere temporaneamente anche Adami e Toma per crampi ma i biancorossi continuano a premere sull’acceleratore con Dell’Oso che ancora una volta salva il risultato su Dibenedetto, Ortiz e Toma. Rutigliani a poco meno di 3’ dal termine schiera il power play e al 17’58’’ pareggia con Toma: si va ai supplementari vista la perfetta parità.

TEMPI SUPPLEMENTARI Ortiz prova da calcio di punizione, la conclusione viene murata dalla difesa casalinga e al 3’ Dibenedetto calcia sull’esterno delle rete dopo l’assist perfetto di Ortiz. Nel secondo tempo supplementare Romagnoli calcia di poco alto e al 1’49’’ arriva un destro chirurgico di Dibenedetto direttamente sotto l’incrocio che porta per la prima volta in vantaggio le Aquile Molfetta. La Tombesi subito con Masi come quinto di movimento ma non c’è più tempo: i molfettesi restano ancora in A2.


TOMBESI ORTONA-AQUILE MOLFETTA 3-4 d.t.s. (pt 3-0, st 3-3, pts 3-3)

TOMBESI ORTONA: Dell’Oso, Bordignon, Masi, Borsato, Villaverde, Mejzini, Nervegna, Bonato, Ciccotelli, Valente, Romagnoli, Berardi. All. Di Vittorio

AQUILE MOLFETTA: Lopopolo, Ortiz, Adami, Dibenedetto, Toma, De Robertis, Andriani, Marasà, Clarelli, Zingrillo, Spadavecchia, Rafanelli. All. Rutigliani

ARBITRI: Emilio Romano (Nola), Fabio Mavaro (Parma); crono: Alberto Onesti (Pescara)

MARCATORI: pt 4’57” Borsato (T), 6’53” Bordignon (T), 14’38” Borsato (T);  st 3’09” Dibenedetto (M), 9’57” Ortiz (M), 17’58” Toma (M); sts 1’49” Dibenedetto (M)



Domenico Introna  - Ufficio Stampa Aquile Molfetta


Galleria