Arriva la Elledi, ma Castagna si concentra sul presente: "Abbiamo un obiettivo in testa: l'A2 Elite"

L'allievo che ha fatto meglio del maestro, perchè nel biennio di Pino Milella alla guida dell’Hellas non era accaduto che la squadra veronese si trovasse imbattuta dopo il primo mese di gare: immaginiamo che questo regali solo sensazioni positive, è così mister Luca Castagna?


”Sicuramente siamo partiti molto bene e non era scontato visti i cambiamenti avvenuti durante l'estate. È difficile fare un parallelo con le stagioni in cui c'era mister Milella perché sono cambiate molte cose e io posso solo ringraziarlo perché i due anni insieme a lui sono stati fondamentali per la mia crescita nel percorso come allenatore”.


- L'eliminazione dalla Coppa ha lasciato l'amaro in bocca soprattutto per quale motivo, risultato a parte?


“Nessun amaro in bocca, anzi. Abbiamo messo in campo una grande prestazione, contro una squadra veramente forte, che ci da consapevolezza riguardo la bontà del lavoro che stiamo facendo. Ho potuto ruotare tutti i giocatori di movimento e tra i pali Mazzoni ha sostituito egregiamente Tondi, quindi mi prendo tutte le indicazioni positive emerse dal confronto, pur avendo perso (2-3, n.d.c.)”.


- Domani ritrovate la Elledi cinque mesi dopo quel beffardo pomeriggio di Caramagna costato l'uscita dai playoff per la Serie A. Quella sconfitta sarà una motivazione in più per cercare la quarta vittoria oppure pensi che le attenzioni vadano rivolte più sul presente anziché ricordare le amarezze del passato?


“Non ci interessa del passato. Abbiamo un obiettivo che è la Serie A2 Élite. Ragioniamo partita per partita sapendo che ogni sabato sarà una battaglia, sportiva s’intende. A fine stagione tireremo le somme”.


Nessuna novità di formazione per l’Olimpia che riceve la Elledi: tutti a disposizione di Castagna… e questa è senza dubbio una bella e confortante notizia.