Atletico Foligno, Giorgia Ricci e il suo primo gol in A2: ‘’Indescrivibile. Siamo una famiglia’’

È un Atletico Foligno che sa solo vincere: domenica per le umbre è arrivata la sesta vittoria consecutiva, che ha consolidato il primo posto in solitaria nel girone C (unica squadra della A2 a star da sola in vetta).


A sbloccare il march contro lo Spartak, una rete - la prima in A2 - della giovanissima Giorgia Ricci, classe 2003, che a noi ha confidato tutte le sue sensazioni.


“Non è facile spiegare a parole le emozioni provate facendo il mio primo gol in questa categoria, e che ha avuto un ruolo così importante nello sbloccare la partita. Sicuramente sono ancora tutte emozioni da metabolizzare, spero soltanto però che sia motivo di crescita”.


La promettente giocatrice è cresciuta nelle giovanili del Foligno, cui riserva parole di profondo affetto.


“Sono molti anni che faccio parte di questa società che oramai rappresenta per me una seconda famiglia, dimostrandosi sempre presente in qualsiasi momento avessi bisogno. Questo è sicuramente uno dei motivi che hanno contribuito a maggior ragione alla mia crescita, ma nello sviluppo di questo percorso è importante anche la fiducia che mi è stata data quest'ultimo anno”.


Con Giorgia in squadra c’è anche Chiara, sua sorella gemella.


“Non potrei scegliere persona diversa da Chiara per condividere questo percorso che abbiamo iniziato insieme. Per me rappresenta un punto di riferimento di cui non potrei mai fare a meno, ci completiamo, sia dentro che fuori dal campo. Averla nella stessa squadra mi e ci porta a vivere emozioni al quadrato, che siano di gioia e non, e forse questa è la cosa più bella”.


E il sogno nel cassetto?


“Più che sogno il mio è un obiettivo, condiviso con tutta la squadra, ovvero di migliore settimana in settimana nella speranza che si ottengano ottimi risultati”.


Valentina Pochesci


Foto @Atletico Foligno