Audax, parla Chiarizia: ''Stiamo costruendo una identità precisa, a Rieti sarà molto difficile''

Dopo essersi preso lo scalpo della capolista Grifoni, l'Audax si prepara a tornare in campo. I marchigiani sono attesi dalla trasferta al PalaMalfatti per sfidare un New Real Rieti che è reduce da due sconfitte consecutive. Missione difficile, perché i ragazzi di Festuccia vorranno riscattarsi, ma l'Audax ha già dimostrato tante delle sue potenzialità in questa prima parte di stagione. A fotografare il momento è l'estremo difensore Emanuele Chiarizia. 

"La squadra sta abbastanza bene, ci siamo allenati con grande intensità e a ritmo alto. Ci abbiamo messo grande attenzione sia a livello tecnico che tattico, anche perché c'è un nuovo allenatore. Non siamo al top della condizione ma stiamo lavorando per raggiungerla. La prima parte di campionato a livello complessivo è sufficiente, i risultati sono buoni, ma il livello delle prestazioni deve crescere. La partita contro i Grifoni ha rappresentato un grande passo in avanti, la squadra ha qualità e ci meritiamo di esprimerla al meglio. Vogliamo rimanere in categoria, ma stiamo attuando un percorso di costruzione di una identità, e questo a volte può portare a lasciare qualche punto per strada. Se ci siamo dati quell'obiettivo, va accettato, perché la costruzione rende nel lungo periodo. A livello personale sono molto soddisfatto, sono contento di aiutare la squadra. Ovvio che la mia soddisfazione non sia mai piena, perché mi sono dato obiettivi importanti, voglio crescere ancora e mi sto allenando al cento per cento, voglio dare sicurezza e tranquillità a tutta la squadra". 

Chiarizia analizza poi la sfida di domani. 

"La partita contro il Rieti sarà sicuramente difficilissima, al completo sono una squadra costruita per vincere. Fino ad ora hanno avuto diverse defezioni tra squalifiche ed infortuni, affrontarli al completo sarà un gradissimo test. Hanno giocatori di qualità assoluta, allenati da un tecnico che è un lusso per la categoria. Dovremo andare a Rieti consapevoli di noi stessi e cercare di fare il meglio possibile, dobbiamo fare la prestazione giocando con le nostre consapevolezze. Sarà importante fare la prestazione, al di là dei punti. Sappiamo che è difficile ma ce la giocheremo. L'Audax ha potenzialità, siamo una squadra completa che sta prendendo una sua identità, siamo pronti a mettere in campo tutto noi stessi per dimostrare quanto valiamo".