Audax, tutta l'esperienza di Piersimoni: ''Coi Grifoni la partita è stata decisa dai particolari''

Una vittoria dall'elevato peso specifico quella ottenuta dall'Audax. Sabato infatti i marchigiani hanno imposto il primo stop stagionale alla capolista Grifoni, semplicemente quella che si sta rivelando la migliore squadra di questo avvio di stagione. La classifica si fa interessante ora, ma l'aspetto più importante è che sembra emergere una grande compattezza. Ad analizzare il successo di sabato è Gabriele Piersimoni. 

"Quella di sabato è stata una partita contro un avversario quadrato, ben organizzato. La differenza l'hanno fatta i particolari, noi siamo stati intelligenti, senza strafare. Sapevamo delle loro caratteristiche e siamo stati attenti, cercando di sbagliare il meno possibile. Abbiamo sfruttato i momenti in cui la squadra avversaria ci ha concesso qualcosa. L'avevamo studiata e preparata bene, siamo contenti per il risultato ma credo che possiamo ancora crescere sotto alcuni aspetti. Ci prendiamo questo bel risultato e andiamo avanti, già a  partire da sabato prossimo contro un avversario complicato. Noi non ci siamo posti limiti, l'obiettivo primario è la salvezza, ma questo non significa che non vogliamo toglierci soddisfazioni. Il cammino è lungo, ora si apre il mercato, quindi vedremo". 

L'analisi di Piersimoni si sposta sul campionato. 

"Penso che questo sia un campionato molto equilibrato, dove tutti possono perdere con tutti. Noi abbiamo affrontato squadre che erano più o meno sullo stesso livello di preparazione. Ho notato che c'è un mix di giocatori esperti e giovani in tutte le squadre, è difficile dire dove potremo arrivare. C'è stato da poco un cambio di guida tecnica ed è presto per fare un bilancio. Siamo una neopromossa, questo non va mai dimenticato, ma per adesso molto bene. Abbiamo lasciato per strada punti alla portata, ma come ho detto il livello delle squadre è simile e credo che questo sarà l'andamento del campionato".