Avis Isola, parola al dg Serrao: "Ogni gara fa storia a sé, contro il Maccan possiamo giocarcela"

Sabato scorso l’Avis Isola è stata sconfitta 2-1 sul campo della Canottieri Belluno, interrompendo una striscia vittoriosa di quattro gare.  Adesso questo sabato i "Tabbia boys" ospiteranno la capolista Maccan Prata.


- Come è stata la gara col Belluno, sconfitta meritata?
“Innanzitutto – afferma il direttore generale Gaspare Serrao - voglio ricordare che all’andata terminò 4-4, dopo che vincevamo 3-1, ma non era l’Avis Isola di adesso. Sabato scorso invece abbiamo giocato un ottimo primo tempo, chiuso avanti 1-0. Poi loro hanno ribaltato il risultato. Ma si sa che in questo girone ogni partita è una finale ed il risultato non rispecchia la prestazione di entrambe le squadre che avrebbero meritato un punto a testa”.


- Siete comunque soddisfatti della vostra stagione?
“Il campionato non è ancora finito e il nostro obiettivo è solo la salvezza per continuare il nostro percorso di crescita societaria nonostante gli innumerevoli problemi avuti nella prima parte di stagione”.


- Come si presenta la sfida di sabato contro la capolista Maccan Prata?
“Ogni partita fa storia a sé, e anche contro la capolista possiamo giocarcela, visto che all’andata siamo stati sconfitti di misura 1-0, nonostante il momento negativo e di rodaggio che stavamo passando in quel periodo”.


Rinaldo Badini