breaking news New

22/01/2021 11:48

Bernalda, verso la Gear Siaz Piazza Armerina. Murò: "Insidia campo piccolo ma niente scuse"

"Sabato scorso abbiamo cercato di vincere la gara fino alla fine dando il 100% come sempre ma questo non è servito, dunque abbiamo bisogno di alzare l'asticella e dare il 110%". 


Queste le parole dell'ala-pivot rossoblu Salvo Murò a commento del pari del Bernalda contro il Cataforio. Un punto che ha lasciato l'amaro in bocca agli uomini di mister Cipolla alla luce delle opportunità dilapidate nel corso del match.

"Abbiamo avuto – prosegue Murò - tante occasioni nella seconda parte di gara ma non siamo stati abbastanza cattivi e precisi per portare la partita a casa". 

Una condizione in crescita per il giovane siciliano come testimonia la tripletta realizzata contro il Messina nel recupero infrasettimanale della scorsa settimana.

"L'arrivo del mister sta facendo crescere un po' tutti, vista la sua esperienza; sicuramente io sto migliorando in fase difensiva e nell'organizzazione del gioco. L'obbiettivo è quello di migliorare su altri aspetti. Sto cercando di diventare un giocatore completo e di conoscere il gioco nel migliore modo possibile". 

Ora l'impegno di sabato prossimo nella sua terra: la Sicilia. Infatti i lucani affronteranno l'ostica trasferta con la Gear Siaz Piazza Armerina. Gara dall'alto tasso di difficoltà anche per il parquet dalle dimensioni ridotte.

"Il match in Sicilia sarà molto simile a quello di sabato scorso, quindi stiamo lavorando al massimo sotto tutti i punti di vista per non commettere gli stessi errori della gara contro il Cataforio. Il campo di sabato sarà molto più piccolo rispetto al nostro ma non vogliamo accampare attenuanti. Siamo una squadra con ambizioni importanti e quindi non ci devono essere scuse: da qui alla fine della stagione saranno per noi tutte delle finali cercando di conquistare più punti possibili. Alla fine tireremo le somme e vedremo dove saremo in classifica".

Ufficio stampa Bernalda

Enrico Losito