Bitonto, secondo tempo da urlo: Barbosa ne segna quattro e guida i suoi al successo sull’Itria

E’ un Bitonto fantastico quello che nel ventiduesimo turno del campionato nazionale di calcio a 5 di serie B girone G, ha battuto per nove reti a tre gli avversari dell’Itria ed è salito a quota trentasette punti in classifica, consolidando in maniera importante il proprio piazzamento play off.

Una vittoria, concretizzatasi quasi tutta nella ripresa, grazie al poker di capitan Barbosa ed alle reti di De Liso, Orlino, Binetti, Giancola e di Marco Ritorno, al suo secondo goal consecutivo.

Tre punti, che permettono al Bitonto di prepararsi nel migliore dei modi alla sfida di sabato prossimo in trasferta, contro il Torremaggiore.

LA PARTITA - Mister Pietro Di Bari recupera anche il lungo degente Cantieri e sceglie di schierarsi in campo con Ritorno, Caggianelli, Barbosa, Deliso ed Orlino.

Gli ospiti, seppur privi di alcune pedine importanti, come Bruno, Araujo e Punzi, partono decisamente bene e di fatti, dopo cinque minuti si portano in vantaggio grazie alla rete di Fanelli che controlla palla e dalla distanza batte Ritorno sul primo palo, con un destro rasoterra potente e preciso. Il gol subito scuote il Bitonto che si getta in attacco alla ricerca del goal del pari.

Gol, che però sia Deliso sugli sviluppi da calcio d’angolo, sia Binetti con un potente rasoterra dalla distanza, non riescono a trovare per una questione di centimetri. L’Itria però non resta a guardare, ed a metà frazione solamente una splendida uscita bassa di Ritorno sui piedi di Fanelli, evita il peggio per il Bitonto.

Il Bitonto prova ancora a cercare la rete del pari, ma il tentativo di Caggianelli da pochi passi, è murato dal portiere ospite Felice. Il forcing del Bitonto costringe l’Itria a spendere il sesto fallo, e dal dischetto si presenta capitan Barbosa che ci prova col destro, ma apre troppo il proprio interno e manda la palla fuori alla sinistra del portiere.

Sul capovolgimento di fronte, l’Itria è cinica come non mai e piazza il colpo del 2-0 con Baldassarre che da pochi passi deposita in rete la palla del doppio vantaggio al 19’. Quando la prima frazione di gioco sembrava essere destinata al doppio vantaggio Itria però, il Bitonto trovare la rete che dimezza lo svantaggio con Barbosa, che sfrutta una palla vagante sul secondo palo per scaraventarla in rete e fare 1-3 all’intervallo.

Nella ripresa mister Pietro Di Bari parte con Ritorno, Binetti, Cantieri, Caggianelli ed Orlino. Gli ospiti provano a ripetere l’avvio del primo tempo, ma ancora una volta Ritorno è superlativo a chiudere la strada per ben due volte a Fanelli, ed a mantenere viva la gara per i suoi.

Al 7’ il Bitonto ha l’opportunità ghiotta di riportare in pari il match grazie ad un calcio di rigore concesso dal direttore di gara per fallo su Barbosa da parte del portiere Felice. Sul dischetto si presenta Binetti che calcia forte ma centra la traversa, per sua fortuna però in agguato c’è Deliso che si fa preda della sfera e la manda in rete per il goal del pari Bitonto: 2-2.

Di qui in poi, inizia un’altra partita col Bitonto che nel giro di un minuto manda ko l’avversario Binetti prova l’incursione laterale e calcia verso la porta, Felice respinge ma sulla respinta Barbosa è un falco e dal limite fa 3-2 e doppietta per i suoi.

Passano pochissimi secondi, e una palla vagante quasi all’altezza del cerchio di centrocampo diventa un invito a nozze per Orlino che non ci pensa su due volte e dalla lunga distanza estrae dal cilindro un destro chirurgico che si infila sotto il sette e vale il 4-2 del Bitonto.

Gli ospiti accusano il colpo e due minuti più tardi capitolano ancora sul capolavoro di Barbosa che controlla al volo e da posizione defilata manda la palla nell’angolo più lontano alla sinistra del portiere per il 5-2 Bitonto e per la sua tripletta stagionale.

Il Bitonto è incontenibile e al 12’ mette a segno la sesta rete di giornata con Binetti che riceve sul destro la respinta del portiere sul tiro di Giancola e con un’ottima coordinazione trova l’angolo giusto che vale il 6-2 Bitonto. Sotto di quattro reti, l’Itria prova ad adottare la tattica del quinto uomo di movimento e trova la rete del 6-3 al 14’ con Fanelli, che sul secondo palo è lesto a battere Ritorno e a dare ancora qualche speranza ai suoi.

Speranza, che rischia di concretizzarsi in quarta rete per l’Itria un minuto più tardi quando lo stesso Fanelli centra la traversa da posizione defilata e con Baldassarre che raccoglie la palla vagante e prova in sforbiciata a battere Ritorno, il quale con un volo plastico chiude la saracinesca della porta e lascia invariato il risultato. Così, dopo aver corso il pericolo, il Bitonto si getta ancora una volta in attacco, trovando la settima rete con capitan Barbosa che intercetta il tiro dalla lunga distanza di Orlino e a due passi da Felice lo batte con un tocco docile che si spegne in rete e che gli vale il poker personale al 17’.

L’Itria non rinuncia al quinto uomo di movimento e al 18’ Ritorno intercetta palla, si coordina e lascia partire un arcobaleno tattico che termina la propria corsa in rete e che vale l’8-3 del Bitonto. Per lui, il terzo goal in maglia neroverde, ed il secondo consecutivo dopo quello al Barletta.

A far scorrere definitivamente i titoli di coda sul match è Gigi Giancola, che direttamente dalla propria metà campo, in scivolata, trova la porta per il goal del 9-3 che chiude i giochi e consacra il Bitonto come vincitore indiscusso della contesa.

Ufficio Stampa Bitonto