Caresse Partinico, buona la prima al CS Vivi: eloquente 12-1 all'Alcamo, Giangrande ne fa la metà!

Successo straripante per la Caresse Partinico che nella decima giornata di campionato, terz'ultima della regular-season (penultima per la squadra neroverde), supera lo Sporting Alcamo con un eloquente 12-1.

Nonostante un taccuino pieno di appunti, per la gran quantità di occasioni registrate, la giornata di ieri si potrebbe definire il "festival del debutto e delle conferme". Tre punti mai in discussione con il portiere Russo impegnato per la prima volta soltanto al 10' del primo tempo e sul parziale di 5-1.

Debutto perché il Partinico ha giocato la sua prima gara sul sintetico del Centro Sportivo Vivi (c.da Carrozza); poi  ci sono stati anche i primi gettoni per i giovani Gioacchino Passannanti (un gol e un assist per Giangrande) e del portiere Gabriele Calendra (messosi in luce con un paio di ottimi interventi).

Per quanto riguarda le conferme, bisogna menzionare l'onnipresente Nino Oliva, autore dei due assist (dopo i due forniti ad Imperato nell'ultimo match di campionato) che hanno spianato la via verso il successo alla Caresse.  Menzione particolare anche per i "veterani" Celestra (suo il gol dell'1-0), Bifara e Tortomasi, e poi Campione (gran rientro per lui). Infine una menzione particolare la merita anche il "cecchino" Filippo Giangrande che, con ben sei reti messe a segno, ha allungato in classifica cannonieri raggiungendo quota 17 in otto partite giocate su nove disponibili.

Buone notizie in vista del prossimo impegno di campionato, in casa del Palermo Eightyniners, con Guida, Giuliano ed Imperato che rientreranno dalla squalifica.

 

Ufficio Stampa Caresse Partinico