Cipolla parla già l'accento blucerchiato: ''Onorato di far parte di una realtà come la Sampdoria''

Se proprio deve cercare il più classico degli aghi nel pagliaio per dire che a Campo Ligure c’è qualcosa che non va, Francesco Cipolla non esiterebbe a individuarlo nel clima.


“Qui già è troppo freddo per quelle che sono le mie abitudini”, ha confessato il nuovo allenatore della Sampdoria. Che al di là degli aspetti meteorologici ha trovato un ambiente decisamente caldo in quel di Campo Ligure.


“L'impatto è stato molto positivo. Mi avevano parlato di una struttura organizzata ma non immaginavo in modo così capillare. L'ambiente è sereno ma non appagato, anzi. Il presidente Fortuna trasmette quotidianamente la propria ambizione e tutti noi vogliamo provare ad essere all'altezza di questa responsabilità. Il gruppo di atleti è sano e validissimo, sono molto felice di questi primi giorni passati insieme. Abbiamo tante cose da sistemare, ma sono certo che la Sampdoria arriverà a giocarsi qualcosa di importante a fine stagione”.


Insomma, a parte un sensibile calo di voce (legato alle temperature che in Liguria di questi tempo non sono certo quelle della Calabria), l’avventura di Cipolla alla Sampdoria è cominciata nel migliore die modi.


“Abbiamo già iniziato a lavorare, il gruppo risponde con molto entusiasmo e io sono molto fiducioso. Certo, ho bisogno di tempo per sistemare il mio gioco, ma le premesse sono quelle giuste”.


- Lombardo ti ha ceduto le consegne della squadra ma continuerà a stare al tuo fianco: sarà importante la sua presenza nella prima fase?


“Michele mi ha consegnato una squadra in salute ed entusiasta dopo l'importante vittoria di sabato scorso. Non era facile sia per il valore della formazione avversaria che per il carico emozionale accumulato dopo le prime due giornate. La sua presenza è molto importante per me. È un profondo conoscitore della materia ed è un personaggio conosciuto e rispettato in tutto lo Stivale. Ci confrontiamo quotidianamente su molti aspetti, e questo non può portare altro che benefici ad entrambi”. 


- Che cosa si aspetta Cipolla da questa esperienza?


“La Sampdoria è una realtà destinata a diventare ancora più grande, sono onorato di farne parte. L'obiettivo deve essere quello di dare il 100% ogni giorno, tutti insieme, non solo i ragazzi in campo. Tutto il resto sarà una naturale conseguenza”.