Città di Fondi, Bacoli: ''Dispiace per la retrocessione, ora vedremo cosa accadrà in futuro...''

Il verdetto purtroppo per il Città di Fondi, quello meno atteso e voluto, è arrivato. La formazione biancorossa, nonostante un finale di stagione importante e fatto di tante vittorie non è riuscita ad evitare la matematica retrocessione in Serie C1 e domani chiuderà il suo campionato in casa contro lo Spartak. Un impegno che i ragazzi di Yuri Bacoli sono pronti ad onorare al massimo delle loro forze, anche perché il Città di Fondi ha già dimostrato di poter tenere in vita una corsa salvezza quando in molti lo davano già per spacciato. A fare un consuntivo finale è il tecnico Yuri Bacoli, autore comunque di un grandissimo lavoro con tutto il gruppo. 

"Domani si chiude una stagione che vale per dieci, dopo tutto quello che abbiamo attraversato. Ci sono stati problemi per tutti, dispiace che arrivi una retrocessione, forse inevitabile per tutto quello che ci ha condizionato durante l'anno. Resta la soddisfazione più grande, che è quella di aver rispettato a livello umano le richieste della società, quando a dicembre si è deciso di stravolgere tutto e affrontare questo campionato così complicato con una squadra Under19. Sono contento soprattutto per i ragazzi che nel finale sia arrivata qualche vittoria, l'avremmo meritate prima. Ragazzi che lo scorso anno facevano fatica ad avere spazio in C1 o nell'Under19 nazionale si sono ritrovati a fare oltre venti minuti in Serie B, in partite molto difficile. Domani pensiamo a chiudere, poi vedremo quello che accadrà in futuro, che speriamo sia positivo, ma soprattutto meno condizionato da fattori esterni e solamente da quello che è il risultato del campo". 



esp.