Potenza, la strada è quella giusta ma Santarcangelo non si accontenta: ''Abbiamo regalato tre gol''

Un bel triangolare che ha messo in mostra buoni contenuti tecnici e già una discreta forma fisica. E’ arrivato un secondo posto per il Potenza C5 al termine del Primo Trofeo “Città di Potenza – Piero Rinaldi” giocato sabato scorso al “PalaPergola” al cospetto di Orsa Bernalda e Spartak Caserta.

I rossoblù guidati in panchina da Fabio Santarcangelo si sono imposti per 2-0 contro lo Spartak (squadra di Serie B) con reti di Goldoni e Claps e poi contro l’Orsa Bernalda si sono arresi per 3-1 alla compagine di A2 che ha vinto il torneo e che, poco prima, aveva battuto con un secco 7-0 il roster campano. Nonostante alcune assenze pesanti, come ad esempio quelle di Trivigno e di Telesca, il Potenza C5 ha messo in mostra un gioco già piuttosto fluido e dinamico anche se in particolare nel derby regionale contro i ragazzi di mister Rispoli (terza ed ultima partita) ha commesso qualche ingenuità di troppo in fase difensiva che ha pagato a caro prezzo.

A fine partita consegnata una targa alla moglie (Georgiana Teodorescu) e al figlio del compianto presidente del CR della LND di Basilicata Piero Rinaldi dal massimo dirigente del Potenza Salvatore Mancusi. Presenti alla serata sia Pino Palazzo responsabile del calcio a 5 di Basilicata sia l’Assessore allo Sport del Comune di Potenza Patrizia Guma in rappresentanza di tutta l’amministrazione comunale che ha voluto la messa in cantiere del triangolare. A fine partita premiato Vojto Turek dell’Orsa Bernalda come miglior giocatore del torneo. Una targa anche per il portiere del Potenza Sagarese  e all’arbitro del torneo Mario Luongo.

A fine gara queste le dichiarazioni del tecnico del Potenza Fabio Santarcangelo.

“Soddisfatto a metà, la prima partita contro lo Spartak abbiamo iniziato bene e poi nel secondo tempo abbiamo un po’ calato l’attenzione gestendo non nella maniera più appropriata la sfida. Contro il Bernalda premesso che avevamo di fronte una squadra davvero forte, noi nonostante alcune assenze di troppo e con rotazioni contate abbiamo tenuto bene il campo. Peccato per aver regalato due, forse tre gol, questo è il rammarico più grande. Sono stati episodi, anche da questo bisogna ripartire per crescere”.

 

 

 

Responsabile Area Comunicazione Asd Potenza calcio a 5


In Galleria il minuto di raccoglimento delle tre squadre al centro del campo, la targa alla famiglia Rinaldi e la foto-ricordo di staff tecnico e dirigenziale del Potenza C5


Galleria